Brillante risultato per l’A.S.D. Taekwondo Avellino, presente, domenica 23 marzo, ai campionati promozionali per esordienti A e B di Caserta. Il bottino conquistato vanta 2 medaglie d’oro e 5 di bronzo su 7 atleti partecipanti. A conquistare l’oro Andrea Botta (esordiente A -27kg) e Franco Picariello (esordiente A -45 kg). Il primo riesce a guadagnare il gradino più alto del podio con forza e determinazione, sovrastando e contrastando tutti i suoi avversari con una tenacia da invidiare, ma anche tanto rispetto. Picariello invece si esalta ed esalta il pubblico del Pala Vignola con combattimenti alla “Davide e Golia”, gareggiando con coraggio contro atleti più prestanti, ritrovatosi per errore in una categoria superiore alla sua. Nonostante questo però riesce a superare la semifinale con una grande rimonta all’ultimo respiro,e a vincere la finale dimostrando intelligenza e lucidità nell’applicazione delle tecniche apprese dai maestri anche per casi come questo. Entrambi, dimostrano che, spesso, la grandezza di cuore e di volontà può superare di gran lunga la grandezza fisica. Un ottimo risultato anche per Anthony De Simone (esordienti B -23) che dopo aver stravinto diversi incontri con spavalderia e convinzione, cede la semifinale per un soffio ad un valido sfidante, poi vincitore di categoria. De Simone fa mostra in ogni caso delle sue qualità tecniche ed emotive lottando fino alla fine senza arrendersi mai, caratteristica, questa, che fa ben sperare per il suo prossimo futuro. Bronzo anche per Mario Ruggiero che, nonostante la sua grande passione e volontà, non riesce ad aver ragione del suo sfidante, cedendo la semifinale con grande rammarico. Il giovane atleta avrà tanto da imparare, ma anche molto da insegnare quanto a impegno, ardore e voglia di fare.
Bronzo anche per Mattia Argenio (esordiente A -33), squalificato per un calcio al viso,  Carmine Villani (esordiente A – 27) che si arrende all’avversario più forte, e Gerardo Maffeo (esordiente A -33), che perde per ammonizione. Un pizzico di inesperienza ha giocato a loro sfavore  ma promettono molto bene. Una domenica degna di nota, quindi, per l’Asd Taekwondo Avellino, condita da una piacevole atmosfera, tipica della società irpina, che spesso viene a crearsi da parte di amici e parenti, nonché gli atleti stessi, gli uni verso gli altri. Un’atmosfera fatta di rispetto, sostegno e partecipazione collettiva. Così facendo gli insegnamenti del taekwondo non si fermano solo nelle palestre, bensì vengono trasmessi, rendendo questo sport, non solo un semplice allenamento psicofisico, ma anche un modo di vivere. Molto soddisfatti i maestri Alfonso Iuliano e Antonio Romano, e  il tecnico federale Antonio Iuliano, che accompagnano i ragazzi in questo percorso formativo estremamente importante.
“ Sono molto contento per i risultati ottenuti – dice il M° Alfonso Iuliano – anche per il fatto che gli atleti partecipanti hanno combattuto per la prima volta in una gara ufficiale. Ho apprezzato il loro impegno,  anche se ci sono da correggere alcune cose, ma hanno fatto del loro meglio”.