BENEVENTO – L’Lpa supera l’ostacolo Benevento con una gara di grande qualità ed intensità. Priva di Adriana Grasso, la capolista non ha fatto sconti alla formazione di coach De Martino, conquistando la trentesima vittoria consecutiva in altrettante gare ufficiali. Il divario record (25-88) ha stimolato non poco la folta pattuglia di tifosi del Tricolle giunti al Pala Parente. In grande spolvero Valentina Maggi. Ventisette punti in altrettanti minuti d’impiego, ha messo in vetrina i suoi pezzi forti: tiro in sospensione e attacco sulla linea di fondo. Ma è stato tutto il complesso a fornire una prova maiuscola. Una crescita nelle capacità di lettura con una minore frenesia nei momenti difficili. In questo la coppia di playmaker Paparo-Calandrelli è stata determinante. “Sono fondamentali entrambi e le devo ringraziare per quello che stanno dando. Sia in alternativa che insieme si stanno facendo trovare pronte” è il commento di coach Cozzolino che sembra aver trovato il binario giusto. Sempre elevata la qualità del capitano Iris Ferazzoli con la sua fisicità, la sua esperienza e la grande capacità di lettura delle situazioni. Accanto alla “Stonerook” arianese, la prestazione di Felicella e di tutta la panchina con le note positive delle indigene: la baby Albanese e la veterana Macchia. “Le “locali” devono dare quello che sanno ed in certe situazioni possono fare anche meglio. Ieri si sono fatte trovare pronte” sottolinea Cozzolino. E’ stata una gara speciale per le due ex di turno. Calandrelli ed Aversano, beneventane doc, hanno interpretato il match nel migliore dei modi. Entrambe erano presenti  quattro anni prima, il 28 ottobre del 2007, nell’ultimo confronto a Benevento: campionato di B regionale ed in quell’occasione il GSA di coach De Martino s’impose per 79-53 proprio con 20 punti di Calandrelli. “Valentina ha buona visione di gioco e sa dare ordine alla manovra. Aversano è una giocatrice importante,  grande cuore, carattere e voglia. Ha voglia di mettersi in mostra. E’ una generosa e si fa sempre trovare”. Domenica prossima altro confronto esterno. Si va al Pala Vignola di Caserta per affrontare la Family Casagiove con cifre già importanti: primo attacco del lotto e migliore difesa nelle gare esterne.
 
GSA BENEVENTO – LPA ARIANO IRPINO: 25-88
Benevento: Mannato A., Quaranta 2, Bollo 2, De Vanna, Pacilio 8, Liviero n.e., Pascale 2, Villano, Fucci 2, Mannato D. 9. Coach: De Martino
Ariano Irpino: Paparo 10, Calandrelli 12, Di Maggio, Aversano 6, Albanese 8, Ferazzoli 2, Maggi 27, Giugliano 6, Felicella 9, Macchia 6. Coach: Cozzolino
Arbitri: Rodia e Pisaniello di Avellino
Parziali: (6-20); (11-45); (20-64)