SOLOFRA – In seguito all’emanazione della Legge 38 del 15 marzo 2010 e dei successivi atti applicativi, in Italia è avvenuta una svolta decisiva nel settore delle cure palliative e della terapia del dolore. La norma, infatti, ha sancito il diritto dei malati a non soffrire a causa di malattia cronica, inguaribile ed evolutiva.
Il termine palliativo ha la radice etimologica nel latino “pallium”, ossia mantello, e quindi ha il significato di coprire, avvolgere, proteggere. E ogni 11 novembre, nel giorno dedicato a San Martino, si celebrano in tutta Italia iniziative per sensibilizzare l’opinione pubblica sui diritti e sui bisogni dei malati inguaribili e delle loro famiglie.
La data dell’11 novembre è stata scelta in riferimento alla leggenda del giovane soldato Martino, che più di 1.500 anni fa, per aiutare un vecchio sfinito dalla stanchezza e dal freddo, gli offrì metà del suo mantello tagliandolo con la spada. Si narra che dopo quest’atto, all’improvviso, il tempo mutò, dando vita alla cosiddetta “Estate di San Martino”. E quest’anno, nella giornata in cui si rievoca San Martino, assunto come protettore delle cure palliative, ci celebrerà la “Prima Giornata Nazionale della Psicologia in Cure Palliative”, iniziativa promossa dal Gruppo degli Psicologi in Cure Palliative e sostenuta dall’Ordine Nazionale degli Psicologi e dalla Società Italiana di Cure Palliative.
Nel corso della giornata di lunedì 11 novembre 2013, psicologi esperti si rivolgeranno direttamente alla cittadinanza al fine di promuovere e divulgare i molteplici aspetti riguardanti le cure palliative e la terapia del dolore, e per sostenere una nuova cultura assistenziale nei confronti della persona sofferente o morente.
Alla giornata ha aderito anche il Pain Control Center Hospice di Solofra, la struttura residenziale per le cure palliative e la terapia del dolore dell’Asl Avellino. Infatti, l’11 novembre, alle ore 17.00, presso la struttura di Solofra si terrà una conferenza aperta al pubblico denominata: “Ti racconto l’Hospice”.
Previsti gli interventi dell’ingegner Sergio Florio, direttore generale dell’Asl Avellino, del professor Vincenzo Landolfi, direttore tecnico del Pain Control Center Hospice di Solofra, e della dottoressa Elena Altieri, psicologa del Pain Control Center Hospice di Solofra e dell’Associazione House Hospital onlus.