Di Generoso Vella

I giovani si raccontano. Questo il titolo della serata-evento tenutasi  presso il centro La Tenda di Salerno nell’ambito del  Progetto Giovani, un laboratorio pluridisciplinare  a sostegno di giovani  per  favorire l’integrazione e il reinserimento nel tessuto sociale e attento alla valorizzazione  e promozione dei talenti creativi.
Tanti gli aspiranti poeti e narratori che hanno occupato i locali di via Fieravecchia, contenitore per una sera di tutte le emozioni e le aspirazioni di giovani scrittori dai 18 ai 35 anni da tutta la Campania.
Da quasi tre anni  Progetto Giovani  è una proposta rivolta al giovani per prevenire e risolvere ogni tipo di disagio , promuovere cultura , integrazione , orientamento al lavoro e divulgazione di ogni forma di espressione artistica. Le proposte del nostro centro sono tante tra queste mostre, laboratori, seminari, concorsi fotografici, concerti e con grande impegno siamo riusciti a costruire un luogo per rispondere alle richieste e ai bisogni della nostra città che ha bisogno di un contesto socializzante e di confronto e grazie alle arti specialmente siamo riusciti ad attirare l’attenzione dei giovani, a cui diamo la voce, offrendo loro la possibilita’ di farsi conoscere e condividere le loro idee e la loro creatività” così Gianna Metallo, responsabile del Progetto Giovani del Centro La Tenda, nel saluto di benvenuto alla cerimonia di premiazione del concorso.

Presentati da Fabiola Paduano ciascun giovane ha letto, interpretato e spiegato in sintesi il proprio elaborato davanti a una platea numerosa e particolarmente attenta alle tematiche affrontate. Questi i nomi dei partecipanti al concorso  Claudia Colombo, Rachele Montoro, Domenica Di Motto, Carmine Alberto Gaito, Anna Saggese, Francesco De Martino, Generoso Vella, Elena Basso, Pietro Catalano, Francesca Martire, Luigi Maria De Pasquale, Maria Di Sena, Francesco Senatore, Daniela Bruno, Dalila Fontanella, Emilia Mancini, Rosalina Volpe.
Giudici della kermesse invece lo scrittore Angelo Goscia  ( presidente ), la giornalista Gerardo Giordano, l’attrice e regista Tonia Filomena, l’esperta di teatro terapia Adele Filomena e l’esperta di comunicazione giovanile Daniela Amendola.
A chiusura di serata l’intervento del presidente di giuria Angelo Goscia prima dell’attesa premiazione:
“I concorsi sono il luogo in cui si testa cio’ che si scrive. Leggendo questi elaborati ho trovato in ogni frase tanta genialità e il colore dei frammenti di carta stracciata. La scrittura, e in particolare la poesia, è pittura, è fotografia. Come nella pittura si  parte da un foglio bianco e lo si riempie di parole. Oggi  è difficile ricercare  il nuovo nella scrittura e lo si  trova solo nelle vostre emozioni . Per non rinunciare a questa passione , occorre  crederci e iniziare ad abbandonare il quaderno dell’adolescente, acquisire quello dello scrittore e scrivere tutti i giorni. Quando lo rileggerete troverete su quel quaderno i colori della vostra poesia”.
Vincitrice del concorso per la sezione racconto  Elena Basso con l’opera “Contraddizione ” e per la sezione poesia  Rachele Montoro con l’opera ” Ne(H)o ”.