ANCONA -Si terrà ad Ancona, presso l’Aula Magna d’Ateneo, nell’ambito della VIII edizione della rassegna Concerti Aperitivo del Carlino, il debutto di questo nuovo spettacolo ideato da artisti irpini e interpretato dall’attore Alessandro Haber. In particolare il testo originale e le scelte delle poesie di Vinicius de Moraes sono del poeta Domenico Cipriano e l’esecuzione delle musiche e gli arrangiamenti sono della formazione Effetto Musica Ensemble, composta, tra l’altro, dagli avellinesi Enzo Orefice, Gianluca Marino e Stefano Saccone, che hanno realizzato, con questa formazione, in collaborazione con la cantante brasiliana Claudia Marss, numerosi CD di bossanova, editi dall’etichetta Philology. Il sodalizio con l’attore Alessandro Haber aggiunge nuovi colori interpretativi ad un progetto che unisce prosa, poesia e la bellezza dei classici della bossanova negli originali arrangiamenti realizzati per la Effetto Musica Ensemble dal pianista Enzo Orefice.  “Orfeu Negro – Storie di Bossa Nova” è un progetto artistico in forma di viaggio poetico-musicale per celebrare il 50° anniversario di Black Orpheus, film tratto dall’ Orfeo da Conceição, unica opera teatrale del grande poeta brasiliano Vinicius de Moraes ispirata al mito di Orfeo. Vinicius con toni appassionati è riuscito, come pochi, a conciliare il ruolo accademico di poeta, con quello più lieve di autore di canzoni e di musiche straordinarie. Questo racconto è, soprattutto, la storia di un viaggio in parole e musica nel folclore nel mito della cultura carioca; partendo dall’incontro e dal sodalizio artistico tra Vinicius de Moraes e Antonio Carlos Jobim, le due principali figure di questo movimento, si ripercorrono le tappe fondamentali della storia della bossanova.  All’interno del recital vengono eseguiti, dalla cantante brasiliana Claudia Marss e dal quintetto Effetto Musica Ensemble, i brani che hanno portato il movimento culturale della bossanova all’attenzione internazionale e quelli che fanno parte della colonna sonora del film Orfeo Negro di Marcel Camus il quale, con il contributo dello stesso Vinicius e di Antonio Carlos Jobim, realizzò una trasposizione cinematografica in chiave moderna, vincitrice della Palma d’Oro a Cannes e dell’Oscar come “miglior film straniero”. La intensa ed emozionante recitazione di Alessandro Haber dà voce alla produzione letteraria di Vinicius, attraverso poesie e sonetti tradotti in italiano in occasione dell’incontro avvenuto tra il poeta brasiliano e il nostro Giuseppe Ungaretti, e a un testo originale inedito del poeta Domenico Cipriano che delinea i profili di Vinicius de Moraes e Antonio Carlos Jobim.