AVELLINO – 8 aprile: al via il progetto educativo ORTOTONDO, il primo orto urbano ad Avellino, il primo progetto per promuovere l’attività dell’orto-coltura nel rispetto della vocazione e della memoria storica del territorio ad Avellino. I bambini crescono meglio a contatto con la Natura …..piantare un seme, vederlo crescere e raccoglierne i frutti era una cosa che dava una soddisfazione semplice ma durevole e la sensazione di essere il custode di quel piccolo pezzo di terra dava un lieve sentore di libertà” così declamava Nelson Mandela nel “Lungo cammino verso la libertà”. Vivere il presente a contatto con la natura, con i suoi tempi, i suoi cicli, i suoi valori orientati al futuro arricchito da un passato pieno di tradizioni è la base del progetto educativo ORTOTONDO, che verrà inaugurato martedì otto aprile, con la realizzazione di un orto didattico di circa 350 mq all’interno del Campus Natura: una struttura di 3.000 mq sita in via Giovanni Di Guglielmo, in pieno centro città di Avellino. Non sarà solo un orto, ma qualcosa di più. L’orto avrà la forma di una grossa torta e i bambini saranno divisi in gruppo in base all’età, ad ogni gruppo verrà riservato uno spicchio di terreno in cui fare esperimenti e dove i “piccoli contadini” pianteranno pomodori, zucchine, melanzane, lattuga, spinaci, carote, fagiolini e patate. Oltre ai prodotti dell’orto, i bambini creeranno un angolo verde, in cui seminare, curare e veder crescere le erbe aromatiche: erba cipollina, basilico, origano, prezzemolo, rosmarino, salvia, ecc. Siamo fortemente convinti che un bimbo che pianta un semino nel suo orticello, partecipa alla sua crescita, lo vede diventare una piantina, lo annaffia con cura, lo osserva divenire uno stelo, poi……un fagiolino. L’iniziativa, proposta dal Presidente dell’Associazione di Volontariato Mondo Amico – Maria Grazia Martino e dell’Assessore alle Politiche Giovanili e Pubblica Istruzione del Comune di Avellino Lucia Vietri, vuole proporsi come un’attività nella quale i minori vengono stimolati ad utilizzare i propri sensi per mettersi in “contatto con la natura” e sviluppare abilità diverse, quali l’esplorazione, l’osservazione e la manipolazione, facilitando gli incontri per iniziative ricreative, culturali e sociali, favorendo il rapporto diretto con la natura, l’opportunità di intrecciare relazioni e creare nuove amicizie, stimolando il senso di appartenenza ad un gruppo attivo. Il progetto vedrà la partecipazione degli alunni delle classi I^A, I^B e V^A accompagnati dalle Maestre Antonella Storti, Salvati Maria Carmela e Valentino Paola dell’Istituto Scolastico Comprensivo “San Tommaso – F. Tedesco”, sito alla Piazza Luigi Sturzo 52/53, che seguiranno tutte le fasi di realizzazione dell’orto, per il quale sono previsti cinque incontri progettuali. Il primo si focalizzerà su un workshop didattico sull’agricoltura, grazie alla collaborazione dell’imprenditore agricolo Patrizio Della Porta,  sulla valutazione del terreno e sulla realizzazione infrastrutturale dell’Ortotondo. I successivi incontri verteranno sulla semina con la realizzazione dei semenzai, sulla piantumazione degli ortaggi, sulla cura dell’orto e sui laboratori didattici previsti. L’associazione apre le “porte” a tutti quelli che vogliono partecipare alla realizzazione del progetto in qualità di volontari destinando ad esso le proprie competenze, conoscenze e tempo libero e aziende agricole che vogliono sponsorizzare l’iniziativa. Le risorse di ognuno verranno incanalate a seconda delle esigenze che la cura dell’orto richiederà. L’orto sarà coltivato in modo naturale per la produzione di ortaggi, e al momento del raccolto sarà allestito il “Mercatino Verde”, dove i genitori  e tutta la comunità avellinese potranno “ottenere” i prodotti dell’orto direttamente dai piccoli coltivatori, in cambio di un piccolo contributo. I contributi offerti saranno utilizzati dall’Associazione di Volontariato per sostenere economicamente l’iniziativa.