CAVA DE’ TIRRENI – La rassegna CINEVINO, con le originali serate di “cinedegustazione”, ritorna sabato 17 maggio in compagnia dei presidi “Slow Food” delle condotte della Provincia di Salerno. L’idea è di creare un nuovo corto circuito tra il cinema e l’enogastronomia, attraverso film che sviluppano discorsi singolari sul tessuto enoico, sulle eccellenze e le specificità dei territori, dando vita ad una rassegna sinestetica e polisensoriale dove il piacere del gusto e dell’intrattenimento conviviale si mescolano sapientemente al piacere “visivo” del racconto nel testo cinematografico.

La presentazione della serata è affidata al giornalista Nunzio Siani. Molti i prodotti presentati questa sera, dalla colatura di alici di Cetara, ai prodotti caseari di Cicerale e Giungano. Degustazioni in collaborazione con VINERIA BUIO, mentre la selezione vinicola è a cura di FATTORIA CONCA D’ORO: Greco di Tufo DocG 2012 “Tufo Nero, Irpinia Aglianico Doc2012 “Tre Archi”.
In proiezione il film “SLOW FOOD STORY” di Stefano Sardo. La storia di un fenomeno mondiale nato da una cittadina di provincia. Nel 1986 Carlo Petrini, detto Carlìn, senza mai abbandonare Bra, paese di ventisettemila abitanti, lancia “Slow Food”, un movimento internazionale che nasce come resistenza al fast food. Oggi Slow Food esiste in più di 150 Paesi, e ha cambiato il modo di guardare al cibo e alla gastronomia.
 
<<Una storia che è mi è piaciuto raccontare perché dimostra come anche le più importanti e serie avventure culturali possono nascere da un approccio divertito, ironico e godereccio all’esistenza>> ha raccontato il regista Stefano Sardo.
 
Cinevino è la rassegna del MARTE, che si caratterizza per il particolare mix tra cinema e degustazione dei prodotti delle più importanti case vinicole italiane. Gli spettatori, possono godersi il film, tra una pietanza e l’altra, conoscendo nuovi prodotti del territorio campano e nazionale.