AVELLINO – Sarà inaugurata questo pomeriggio, alle ore 18.00, a Avellino, presso la sala esposizioni “Galleria Caracciolo”, la mostra personale dal titolo “Colore e natura, tra realtà e sogno” del pittore irpino Pio Barzaghi, patrocinata dall’Assessorato alla Cultura della Provincia di Avellino. L’artista, di astrazione impressionista e tradizionale, è  nato a Avellino dove tuttora vive. Diplomato presso l’Accademia delle Belle Arti di Napoli,  pur essendo impegnato nell’insegnamento, ha sempre coltivato la sua passione per la Pittura esponendo le proprie opere pittoriche  in mostre personali e collettive in Italia e all’estero. Nella mostra di quadri inediti, l’artista ha inteso esprimere ciò che appartiene al mondo onirico, frammenti, tagli, figure, immagini che fissano il ricordo del reale, ma nel contempo rivelano il vuoto e il non senso dei sogni e della vita. Dalla ricerca estetica e intellettuale dell’artista, nasce una pittura che si presenta come poesia di intrecci armoniosi tra luci e colori, tra realtà e sogno, che riflettono emozioni che dall’animo si trasformano in pittura,per dare alle immagini palpiti di spiritualità. Nelle accurate forme descrittive di paesaggi naturalistici e figure umane si colgono in dissolvenza elementi che vanno oltre la pura descrizione, che spingono ad aprire un varco su un paesaggio interiore. Si coglie quasi una sfida a captare momenti che si sovrappongono, sentimenti che si confondono, certezze che si perdono. Ma può bastare un esile raggio di luce che penetra nel buio, un colore che sfuma e fa diradare il nero, a convincerci che la vita non sia un’esperienza oppositiva tra sogno e realtà, e che la propria esperienza artistica sia la conciliazione tra la condizione spirituale dell’artista e il racconto dell’immagine sulla tela.