Oggi 17 maggio 2012 nella giornata contro l’omofobia, Harambee – Movimento per i Beni Comuni, non può che esprimere una breve riflessione sulle pari opportunità e sulla libertà di identità sia essa sessuale o di qualunque altra natura. L’anti-omofobia è uno dei nostri valori fondanti ed è infatti espressa nel nostro manifesto. Noi ad Harambee pensiamo che i diritti si costruiscano per addizione e non per sottrazione. Non si può pensare di tutelare pezzi di società, siano esse anche maggioranze consistenti, sottraendo diritti legittimi a porzioni minoritarie di popolazione. Harambee è per il diritto di ognuno ad essere sé stesso, e le leggi devono essere pensate per rimuovere qualunque ostacolo affinché i cittadini possano realizzarsi nel rispetto di ciò che si sentono. Fin quando un cittadino non nuoce ad altri egli va tutelato e sostenuto nelle proprie scelte, nella propria affermazione perché ognuno deve poter essere felice come meglio crede. In Italia purtroppo specialmente negli ultimi venti anni la tutela delle libertà personali è stata oggetto di continui attacchi o peggio, di oblio. Noi di Harambee, oggi in particolar modo, auguriamo a tutti di poter perseguire liberamente ciò che si sentono. È un fatto di cultura sociale prima ancora che di politica: le persone vanno rispettate, stimate, amate, sostenute e difese per ciò che esse sono e non per quello che vorremmo che fossero. Come affermava un santo della chiesa cattolica apostolica romana: ama e fa quel che vuoi.