Non c’è nulla di più difficile che cambiare lo sguardo condiviso rispetto ad assunti codificati. Gli stereotipi diffusi e consolidati, marchi a fuoco che restano malgrado cambiamenti e le rivoluzioni. L’associazione Irpinia Mood ha deciso di cambiare lo sguardo sull’Irpinia per rendere visibili le cose importanti che oggi ne rappresentano l’essenza. Per il terzo anno Irpinia StreEat Mood diventa lo sguardo nuovo su una terra la cui bellezza ed operosità sono distillate in un comparto agroalimentare sempre più forte e di qualità. Dibattiti, workshop e grandi chef per raccontare una terra dal sapore nuovo. Sapori forti che parlano di una terra felix, sapori elettorati da grandi chef. Anche nella seconda giornata il menu di Irpinia StreEat Mood è tutto da gustare.

Termosia

Massimo Pisaniello – Il Gastronomo: gnocco di patate viola con baccalà, olive e pomodori

Vincenzo Delli Bovi – Il Gastronomo: plumcake con semi di chia con bavarese al prosecco e mango

Sara Palmieri – Il Gastronomo: pizza fritta con pomodoro san Marzano e treccia di Montella.

Irna 

Rinaldo Ippolito – GB agricola: anelli di cipolla fritti, fusilloni alla genovese e parmigiana di cipolla

Siremeu : spicchi di caciocavallo croccante

Carmen Urciuoli – Osteria dei cappuccini: hot dog con crauti con aceto di fiano e maionese di caciocavallo

virginia 

Lello Ravo, Parthenos: bocconcini di maialino al Taurasi e purea di patate

Antonella Alvino, Memea: Scarole, fagioli e cotechino

Crepas: tris di polpette: versa, melanzane e baccalà

Daunia

Sabatino Russo – Degusta: pizze: con fave : Crema fave, salame irpino e pecorino; tartufata: crema tartufo bagnoli, salsiccia fresca, porcini irpini; caciocavallo: caciocavallo di Montella, pancetta e nocciole di Serino

Antonio De Caro – De Caro HSF: Panino porchettato

Donato Tornillo e Boudan Tustaniak – Agriturismo Valle Ofanto feat. La Locanda dell’Arco: Panino con Maialino e caponata

Bufetia

Antonio Petrillo – La Corte dei Filangieri: pastiere irpino (frittata di pasta con fonduta di caciocavallo)

Pino Boccella – Hirpinia Sapores: tortino ai sapori dell’orto

Claudio Morassi – Pub Highlander: cuoppo fritto irpino

Ristoranti

Pasta Armando

Rigatoni all’amatriciana “irpina”

Le cucine Mandarosso 

cecatello alla fornaia

(pasta fresca con grano arso e pesto di basilico, noci e pecorino bagnolese)

coniglio in porchetta

(coniglio farcito con speck e guanciale al forno con cipolle ramate di montoro)

lapannadelbardiana con gileppe

(panna e fragoline con salsa gileppe)

crostata bomba

(crostata con frangipane, ricotta e amarena)

Ajo

Parmigiana di melanzane

(Melanzane, provola del terminino, parmigiano e caciocavallo grattugiato, pomodori, basilico)

Fusillone “armando ” con salsiccia all’aglianico amalgamati al caciocavallo;

Polpette di vitello podolico al limone su fonduta di caciocavallo è finta maionese di pulejo.

Gino e la Giraffa

Ravioli fritti di ricotta di Montella e “conzati” pomodoro e caciocavallo

Villa di Marzo

Dedicato a mia nonna (pasta mista a ciambottella con fagioli cannellini e basilico)