AVELLINO – Il Teatro “Carlo Gesualdo” di Avellino apre nuovamente le sue porte al volontariato e in contemporanea con lo spettacolo “Futura – Ballando con Lucio”, in programma sabato 12 e domenica 13 aprile, a partire dalle ore 17, ospiterà nel foyer al primo piano un punto informativo dell’Amdos Avellino, l’associazione meridionale delle donne operate al seno. Da anni punto di riferimento sul territorio per tutte le persone che hanno subito un intervento al seno, l’Amdos Avellino, presieduta dalla dottoressa Silvana Ianuario, riunisce liberamente quanti volontariamente vogliano contribuire alla riabilitazione fisica e psicologica e al reinserimento sociale di queste persone.

L’Amdos Avellino, con sede in via Tagliamento presso la struttura riqualificata dell’ex Eca, inoltre, è presente sul territorio con un Punto di Ascolto all’interno dell’Unità di Senologia e un Punto di Accoglienza nel Reparto di Oncologia all’interno dell’Azienda ospedaliera “San Giuseppe Moscati” di Avellino. Importante anche l’apporto che l’associazione fornisce sotto forma di corsi di aggiornamento professionale, convegni, incontri e corsi di formazione per Volontari e personale sanitario oltre alla capillare diffusione e promozione della cultura della prevenzione nelle scuole di tutta la provincia. Tutte iniziative rese possibili grazie alle donazioni del 5X1000. Per questo motivo, l’Amdos Avellino presenterà all’interno del Teatro “Carlo Gesualdo” la campagna di sensibilizzazione “Sconfiggere il tumore al seno con la prevenzione, si può” per raccogliere nuove donazioni e per redigere un registro di firme per aiutare il reparto di Radioterapia dell’Ospedale “Moscati” a dotarsi di un secondo acceleratore lineare per le terapie antitumorali in grado di ridurre le lunghe liste d’attesa.

Il Teatro “Carlo Gesualdo”, da sempre sensibile e attento al mondo dell’associazionismo e del volontariato irpino, per queste ragioni, ospiterà sabato 12 e domenica 13 aprile uno stand informativo allestito dall’Amdos Avellino che, a partire dalle ore 17, fornirà maggiori delucidazioni per far conoscere meglio le iniziative e le attività promosse dall’associazione meridionale delle donne operate al seno e raccoglierà nuove adesioni per la donazione del 5X1000 contestualmente alla prossima dichiarazione dei redditi.

Attraverso volantini e brochure esplicative l’associazione promuoverà:

–          le attività di informazione sulla prevenzione del tumore al seno “Senont’informo”

–          le giornate della prevenzione con visite gratuite effettuate dal dottore Carlo Iannace

–          l’apporto fornito dal Punto di ascolto nell’unità di Senologia del “Moscati”

–          l’apporto fornito dal Punto d’accoglienza nel reparto di Oncologia del “Moscati”

–          il corso di Ginnastica dolce per la riabilitazione del braccio operato

–          il contributo per l’acquisto della parrucca alle donne meno abbienti

–          convegni e corsi di formazione per personale sanitario