Arriva alla settima edizione “La Boulè, Giudizio sul Mito”, progetto dedicato alla cultura e al teatro ideato e diretto dall’associazione “Identità Mediterranee”, per la seconda volta presso il Parco Archeologico di Paestum (SA).

 

All’ombra del Santuario Meridionale, ad andare in scena (domenica 6 agosto alle ore 21:30) sarà “I persiani”, celebre tragedia di Eschilo.

 

Allo spettacolo seguirà una profonda e coinvolgente riflessione sul tema della hybris, su quello del rifiuto della “diversità” e sulla tracotanza del potere, fattori che, sommati insieme, generano conflitti e violenze e recano sofferenze a popoli innocenti.

 

Il direttore artistico de “La Boulè, Giudizio sul Mito”, l’architetto Carla Maurano, dopo i successi degli scorsi anni e la netta posizione sempre assunta nei confronti della difesa dei diritti umani, ha infatti deciso di proporre per questa settima edizione, tramite la rappresentazione della tragedia di Eschilo, un tema, la guerra, le cui logiche trovano ancora oggi facili appigli in un errato senso di superiorità e nel non riconoscimento dei valori dell’Altro.

 

Per la regia di Annarita Colucci, lo spettacolo vede in scena gli allievi dell’Accademia Internazionale di Teatro di Roma e i giovani dell’Associazione Identità Mediterranee.