Atripalda e Real Trentinara devono arrendersi al maltempo e darsi di nuovo appuntamento tra dieci giorni. Nella sfida del “Comunale” a trionfare è la pioggia incessante, che costringe il direttore di gara a mettere la parola fine dopo poco più di un tempo (54’). La sospensione del match è stata accolta con sollievo da entrambre le squadre, fortemente provate dalla avverse condizioni meteo ed in palese difficoltà nell’inusuale pantano in sintetico. Eppure la prima frazione di gioco si era contraddistinta per ritmi elevati e foga agonistica. Più in palla gli ospiti  i quali, nonostante le tante squalifiche, sono andati vicino al gol in più di un’occasione nel primo quarto d’ora. Fino a quando il terreno di gioco ha retto, la formazione di Voza ha sciorinato un calcio spumeggiante, non sostenuto però dalla giusta cattiveria negli ultimi sedici metri. Ne sa qualcosa Pecora che, ben imbeccato dopo un solo giro di lancette, si è visto deviare in angolo da Afeltra la sua conclusione ravvicinata. Il numero uno biancoverde ha dovuto fare gli straordinari anche al 6’ su Campione, che di testa ha esaltato ne ha esaltato i riflessi. La risposta dei padroni di casa non si è fatta attendere poco dopo: Mazza è attento in angolo sul tentativo di Barletta dal limite, mentre sul corner successivo la rasoiata di D’Andrea fa la barba al palo. A cavallo del quarto d’ora doppia chance per Pecora. Il puntero giallorosso prima si scatena girandosi al limite e trovando la deviazione in angolo di un Afeltra in stato di grazia, poi spreca malamente lanciato dalla retrovie con un diagonale a fil di palo. Col passare dei minuti il terreno diventa sempre più pesante e lo spettacolo ne risente. La partita riprende dopo l’intervallo, ma l’arbitro dice che non ci sono più i presupposti per portarla a termine.

 

Atripalda: Afeltra, Aresini, Tancredi, Perrino, Tirri, D’Andrea, Barletta, Izzo F., D’Acierno, Izzo I., Modesto.

A disp.: Picariello, Pino, Baratta, Stravato, Galluccio, Colella, Trincone.

All.: Carullo

 

Real Trentinara: Mazza, Cerrato, Delfino, Guerra, Ruocco, D’Andria P., Crisci, Consiglio, Campione, D’Andria G., Pecora.

A disp.: Vinci, Noce G., Sileno, Coccaro F., Marino, Anastasio, D’Angelo R.

All.: Voza.

Arbitro: Harley De Martino della sezione di Napoli.

Ammonito: Izzo I. (A).