Padova è già un ricordo. Cresce l’adrenalina in casa biancoverde a poche ore dal match contro Loreto, match valevole per la sesta giornata del campionato di A2. La rosa è ancora alle prese con qualche acciacco che per le gare ravvicinate non è stato recuperato a pieno. Il morale è comunque altissimo.

Alla vigilia in conferenza stampa mister Totire e il centrale Di Marco, ex di turno, hanno illustrato le insidie del match concordando sulla necessità per Atripalda di ripetersi.

Mister Totire: “Loreto ha un solo punto in classifica avendo incontrato finora ottime squadre. Giocano dopo aver riposato, dovremo sfruttare l’entusiasmo e l’esperienza per dare continuità ai risultati. Rispettiamo l’avversario ma non lo temiamo”.

Di Marco: “Stiamo trovando la nostra identità grazie ai successi e al lavoro oscuro dello staff; lo scoutman Racaniello è ad esempio indispensabile per preparare al meglio le partite. Loreto non va sottovalutata. Imporre il nostro gioco sarà fondamentale. Per un ex vincere è sempre bello, conferma il proprio valore, comunque con la vecchia società ci siamo lasciati in buoni rapporti”.

Al match del Paladelmauro che sarà arbitrato da Mauro Goitre ( 1°- Comitato Torino) e Marco Riccardo  Zingaro (2° – Comitato Foggia) saranno presenti, su invito della dirigenza atripaldese, due delegazioni di atleti dell’ Asd Pallavolo CESINALI e della società Cusano MUTRI  (Bn). Fischio d’inizio alle 18.00. E in occasione della gara casalinga sarà  già possibile fornire la propria adesione al pullman che la società sta allestendo per incoraggiare i tifosi domenica prossima, 11 novembre, in quel di Sora.