Prenderà il via domenica 4  giugno la rassegna concertistica “SFrutta la Nota” che proseguirà fino a domenica 18 giugno: 4 diversi appuntamenti musicali (il 4, 10, 17 e 18 giugno) che vedrà impegnati formazioni musicali internazionali. Dalle pagine pianistiche di Goyescas, di Enrique Granados, del quale ricorrono quest’anno i 150 anni dalla nascita, verranno inoltre eseguite le danze norvegesi di Grieg e quelle ungheresi di Brahms insieme alla Rapsodia ungherese di Liszt, per terminare con un recital lirico con arie di Bellini, Puccini, Tosti e Verdi.

SFrutta la Nota è nata per celebrare la Festa della musica attraverso imperdibili occasioni di ascoltare buona musica e trascorrere piacevoli momenti conviviali grazie ad alcune piccole delizie a base di frutta gentilmente offerte da note aziende locali sensibili all’organizzazioni di iniziative culturali.

L’organizzazione di SFrutta la Nota è a cura dell’Associazione Igor Stravinsky che si avvale della direzione artistica dei maestri Nadia Testa ed Alessandro Crosta: collaborano alla realizzazione degli eventi il Circolo della Stampa di Avellino e l’Ordine dei giornalisti della Campania.

Tutti i concerti si terranno nel Salone del Circolo della Stampa – Palazzo della Prefettura – Corso Vittorio Emanuele ad Avellino, ed avranno inizio alle ore 18.30 con ingresso in sala a partire dalle ore 18.00 fino ad esaurimento dei posti a sedere.
Si accede con l’acquisto del biglietto singolo ad Euro 7,00 (che potrà essere acquistato le sere dei singoli eventi dalle ore 18.00 in poi).
Di seguito il programma dettagliato:
Domenica 4 giugno, ore 18.30Los Majos enamorados
Recital pianistico di Giuseppe Lo Cicero
Sabato 10 giugno, ore 18.30 – Danze intorno al mondo
Concerto del duo pianistico Maurizio Matarrese e Carla Aventaggiato       
Sabato 17 giugno, ore 18.30 – Romanticissimo
Concerto del duo Carlo Franceschi, clarinetto e Federico Rovini, pianoforte
Domenica 18 giugno, ore 18.30 – “Donne in Musica”
Recital lirico di Chiara Vyssia Ursino, soprano e Diana Nocchiero, pianoforte