All’XI edizione di ..incostieraamalfitana.it Festa del Libro in Mediterraneo inizia la settimana che si contrassegnerà per l’emissione dei verdetti sulla gara tra i 52 autori di novità letterarie per l’assegnazione del Premio costadamalfilbri 2017, maiolica della tradizione ceramista vietrese realizzata da Nicola Campanile.

Si riprende intanto, in collaborazione con il Comune e la Pro Loco di Conca dei Marini, lunedì 3 Luglio alla Chiesa di San Giovanni Battista o di Sant’Antonio, ore 20.30, con “Playlist. Se ci fosse la musica” di Francesco Memoli edito da Mondoscrittura, “Tarantella nera” di Mario De Simone pubblicato da Ad Est dell’Equatore, e “Misteri e segreti dei quartieri di Napoli” di Marco Perillo edito da Newton Compton.

Se per ogni occasione giusta della vita ci fosse la musica giusta? Se lo chiede Giulio, protagonista di “Playlist. Se ci fosse la musica” del musicista Francesco Memoli. In un susseguirsi di incontri surreali, visioni musicali, sms notturni, vessazioni sul lavoro e amori fugaci, nasce la colonna sonora di un’avventura.

Durante i controlli clinici di routine, la vita del tossicodipendente Salvatore è stravolta da un evento inaspettato. In “Tarantella nera” del giornalista Mario De Simone, mentre è in sala d’attesa, degli uomini col volto coperto irrompono nell’ospedale, dove per caso è ricoverato un boss della camorra, allo scopo di ucciderlo. Nella sparatoria che segue, il suo amico più caro si sacrifica per salvargli la vita. Colpito da una pallottola vagante, muore sotto gli occhi di Salvatore, che raccoglie la pistola e a sua volta fa fuoco, colpendo a morte uno dei killer. Inizia così il suo personalissimo percorso di vendetta e, al tempo stesso, redenzione, tra i fantasmi di un burrascoso passato e le ossessioni del presente che lo costringono a sottrarsi alla vita abitudinaria della comunità di recupero. Accompagnato dal bastardino Pocho, suo unico e fedele compagno, Salvatore si muove in una Napoli dai toni forti, tra crimini efferati, conversioni religiose e momenti di imprevedibile dolcezza, spinto dalla rabbia per un amore finito, dallo spettro della droga e dalla passione per la misteriosa Carmen, conosciuta in un club del lungomare.

A Napoli le pietre parlano. Ogni anfratto, ogni angolo, ogni facciata di palazzo reca in sé una storia nascosta. Per scoprirle bisogna scrostare i sedimenti del tempo, quelli di una città in cui i millenni passati convivono con l’oggi tra una via e l’altra, sia che passeggiamo nel centro storico, sia che ci perdiamo in una strada di periferia. “Misteri e segreti dei quartieri di Napoli” del giornalista Marco Perillo racconta come farlo, attraverso 10 passeggiate narrative che attraverseranno tutta la città. Dal cuore di Neapolis fino al porto, da Montecalvario a Chiaia, da Posillipo a Fuorigrotta, il lettore sarà protagonista di una sorta di flânerie tra strade, vicoli, monumenti e piazze fatta di aneddoti, cenni storici, curiosità, aspetti misteriosi del luogo che si andrà esplorando.

Inizio modulo

 

 

 

 

 

 

Fine modulo

Gli autori sono affidati alle interviste di Alfonso Bottone, direttore organizzativo di ..incostieraamalfitana.it.

L’XI edizione della Festa del Libro in Mediterraneo, dedicata ai bambini di Amatrice e di Aleppo, si fregia quest’anno anche del patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e della Commissione Europea.