È risaputo che l’Italia ha la capacità di stupire il turista e il cultore dell’arte in tutte le sue grandi e conosciutissime città, come in ciascuno dei piccoli borghi dislocati lungo tutto lo stivale. In più, tantissimi oggetti d’arte sono conservati, quasi sempre resi fruibili, da istituzioni religiose, anche le più minuscole, come lo sono la costellazione delle parrocchie italiane.

Per guardare negli occhi la realtà regionale, senza tacere difetti, ma soprattutto apprezzandone le virtù, è stato pensato un convegno di studio dal titolo “I musei parrocchiali della Campania”, che vuole metterne in evidenza, come sottolineato esplicitamente dal sottotitolo, potenzialità, problematiche e prospettive.

Luogo della manifestazione culturale sarà il palazzo vescovile di Nusco, dove, attualmente, ha la propria sede il Museo diocesano d’Arte Sacra dell’Arcidiocesi di Sant’Angelo dei Lombardi-Conza-Nusco-Bisaccia, diretto da Mons. Tarcisio Gambalonga.

Il progetto, curato dal dott. Antonello Ricco, è promosso dall’Arcidiocesi di Sant’Angelo dei Lombardi-Conza-Nusco-Bisaccia, ed è stato finanziato dalla Regione Campania (D.D. n. 173/2016) Direzione Generale 12 – U.O.D. “Promozione e Valorizzazione dei Musei e delle Biblioteche”.

Tante sono le istituzioni che hanno sostenuto l’iniziativa: l’Università degli Studi di Salerno (Dipartimento di Scienze e di Patrimonio Culturale), l’Università Federico II di Napoli (Dipartimento di Studi Umanistici), l’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa, l’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli (Dipartimento di Lettere e Beni Culturali) e l’Università degli Studi di Palermo (Dipartimento Culture e società); altri enti culturali quali l’International Council of Museums (ICOM) – Italia,  l’Associazione dei Musei Ecclesiastici Italiani (AMEI), il Centro Studi sulla Civiltà Artistica in Italia Meridionale “Giovanni Previtali”, il Polo Museale della Campania, la Soprintendenza ABAP di Salerno e Avellino.

Nel corso delle due giornate interverranno docenti di università italiane, dirigenti e funzionari del Mibact, esponenti di associazioni e organismi di settore, direttori di musei ecclesiastici e di sistemi museali.

A partire dalle ore 9.30 di martedì 11 luglio 2017, con il saluto dell’Arcivescovo Pasquale Cascio, e fino al pomeriggio inoltrato del giorno successivo, professori ed esperti si alterneranno per esporre, attraverso proprie relazioni, un caleidoscopio di temi: dalla necessità di mettersi in rete al rapporto con il pubblico, dalle professionalità messe in campo a quelle che andrebbero reperite, dalle disposizioni di legge regionali a quelle più esplicitamente ecclesiastiche.

 

 

Convegno

I musei parrocchiali della Campania

potenzialità, problematiche e prospettive

 

11/12 luglio 2017

Museo Diocesano, Nusco (Av)

 

Programma

 

MARTEDÌ 11 LUGLIO 2017

 

9:00 Registrazione iscritti

 

9:30 Saluti istituzionali

Mons. Pasquale Cascio, Arcivescovo di Sant’Angelo dei Lombardi-Conza-Nusco-Bisaccia

Ciriaco De Mita, Sindaco di Nusco

Anita Florio, Regione Campania-Direzione 12-U.O.D. Promozione e Valorizzazione dei Musei e delle Biblioteche

Anna Imponente, Polo Museale della Campania

 

9:50 Introduzione ai lavori

Antonello Ricco

 

PRIMA SESSIONE

Presiede Mario Alberto Pavone, Università degli Studi di Salerno

 

10:00 Domenica Primerano, Associazione dei Musei Ecclesiastici Italiani

La necessità di fare rete.

Musei parrocchiali e sistemi museali integrati

 

10:30 Stefania Zuliani, Università degli Studi di Salerno

“Un luogo d’accoglienza”.

Musei ecclesiastici e parrocchiali in rapporto con il pubblico

 

11:00 Pausa caffè

 

11:15 Pierluigi Leone de Castris, Università degli Studi “Suor Orsola Benincasa” di Napoli

Musei diocesani e territorio: il caso di Nusco

 

11:45 Antonello Ricco, Università degli Studi di Salerno

Tra esigenze conservative e necessità espositive:

gli argenti nel Museo Diocesano di Sant’Angelo dei Lombardi-Conza-Nusco-Bisaccia

 

12:15 Valeria Minucciani, Politecnico di Torino

Punti di forza e punti di debolezza dei piccoli musei religiosi

 

12:45 Pausa pranzo

 

SECONDA SESSIONE

Presiede Guido Clemente di San Luca, Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”

 

15:00 Anna Pisani, Polo Museale della Campania

Il ruolo del Polo Museale della Campania nel contesto regionale

 

15:30 Nadia Barrella, Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”

Le professionalità nei musei ecclesiastici e diocesani: alcune riflessioni

 

16:00 Giovanna Golino, Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”

La disciplina regionale dei Musei di interesse locale

con particolare riferimento a quelli di Enti ecclesiastici.

Una comparazione ragionata

 

16:30 Pausa caffè

 

16:45 Rita Capurro, Politecnico di Milano

Società e comunità per i musei ecclesiastici italiani oggi

 

17:15 Sante Guido, Università degli Studi di Trento

Il restauro dell’arte sacra tra devozione, conservazione e valorizzazione.

Casi di studio tra Malta, Calabria e Città del Vaticano

 

17:45 Raffaele Santoro, Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli” – Pontificia Università Urbaniana

Il regime giuridico dei musei parrocchiali: profili ecclesiastici e canonistici     

 

MERCOLEDÌ 12 LUGLIO 2017

 

9:30 Saluti istituzionali

Tarcisio Luigi Gambalonga, Arcidiocesi di Sant’Angelo dei Lombardi-Conza-Nusco-Bisaccia

Francesca Casule, Soprintendenza ABAP di Salerno e Avellino

 

PRIMA SESSIONE

Presiede Stefania Zuliani, Università degli Studi di Salerno

 

9:45 Ernesto Rascato, Conferenza Episcopale Campana

I musei ecclesiastici in Campania: tipologie ed esperienze

 

10:15 Francesco Abbate, Centro Studi “Giovanni Previtali”

Qualche osservazione sulle collezioni dei musei parrocchiali

del Cilento e del Vallo di Diano

 

10:45 Antonella Gioli, Università di Pisa

Opere, musei, territorio: i progetti “statue vestite”

nella sinergia tra Università di Pisa e Diocesi di Massa Carrara-Pontremoli

 

11:15 Pausa caffè

 

11:30 Antonella Trotta, Università degli Studi di Salerno

Il Museo Diocesano di Salerno e la memoria della città

 

12:00 Valentina Lotoro, Università degli Studi di Salerno

La collezione diocesana di Ariano Irpino:

tra Musei, Parrocchie e Palazzo Vescovile

 

12:30 Paola Di Girolami, Musei Sistini del Piceno

Il modello di gestione in rete dei Musei Sistini del Piceno:

identità, organizzazione e sfide

 

13:00 Pausa pranzo

 

SECONDA SESSIONE

Presiede Francesco Abbate, Centro Studi “Giovanni Previtali”

 

14:45 Marianella Pucci, ICOM Italia-Regione Campania

Standard e qualità dei servizi museali in Campania:

una sfida che riguarda l’intero comparto museale regionale

 

15:15 Maria Concetta Di Natale, Università degli Studi di Palermo

Il Museo Diocesano di Monreale e il suo rapporto con la Cattedrale e il territorio

 

15:45 Gianluca Forgione, Università degli Studi di Napoli “Federico II”

Le nuove tecnologie per il patrimonio culturale:

il caso del Museo Diocesano di Napoli

 

16:15 Pausa caffè

 

16:30 Silvio Tomasini, Rete dei Musei della Diocesi di Bergamo

La Rete dei Musei della Diocesi di Bergamo:

tra collaborazione territoriale, esperienze di volontariato e valorizzazione pastorale

 

17:00 Gianluca Popolla, Centro Culturale Diocesano della Val di Susa

Il Sistema Museale Diocesano della Val di Susa: governance e territorio

 

17:30 CONCLUSIONI

Domenica Primerano, Associazione dei Musei Ecclesiastici Italiani

Ottavio Bucarelli, Pontificia Università Gregoriana