ARIANO IRPINO – Il prossimo 25 giugno si terrà al Biogem di Ariano Irpino (AV) il convegno «Beni culturali immateriali. Strategie di conservazione e valorizzazione». L’incontro rappresenta un momento di confronto tra specialisti di varie aree disciplinari sul tema della valorizzazione dei beni culturali immateriali, con particolare riferimento alle fonti orali come strumento di conoscenza storica e trasmissione delle specificità linguistico-culturali della Campania. Il convegno si inserisce nell’ambito delle iniziative del progetto “Voci, parole e testi della Campania. Un archivio sociolinguistico ed etnografico digitale per la promozione culturale del territorio della Campania”, cofinanziato con fondi POR-FESR 2007-2013 Ob. Op. 1.10 “La cultura come risorsa”. Il progetto, promosso dal Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università Federico II di Napoli sotto la direzione della Prof.ssa Rosanna Sornicola (Linguistica Generale), del Prof. Nicola De Blasi (Storia della Lingua Italiana) e del Prof. Raffaele Giglio (Letteratura Italiana), è finalizzato alla digitalizzazione e messa in rete di tre archivi di carattere linguistico, nonché allo sviluppo di “narrazioni” multimediali volte a raccontare in maniera coinvolgente i documenti d’archivio. Il progetto prevede inoltre l’allestimento di sale multimediali presso alcuni Comuni dell’entroterra (Greci, San Mango sul Calore, Sessa Aurunca) e presso il Biogem di Ariano Irpino, che saranno dedicate interamente alla fruizione interattiva dei materiali d’archivio. Questa rete di    piccoli musei mira a raccordare l’accesso agli archivi con il turismo del territorio, in particolare quello dei luoghi “minori” rappresentati dai piccoli comuni.