In questo momento di difficoltà generale per tutti legata all’evolversi della pandemia di Covid-19, in ambito sportivo e non solo, il sodalizio I Love Mtb Torre Del Greco si fa promotore di un’iniziativa nel segno del tandem due ruote-beneficenza con il doppio hastag #pedaloeregalo e #perunagiustacausa.

Tutte le associazioni ciclistiche di Torre del Greco, compreso il team I Love Mtb Torre del Greco, stanno dando il proprio contributo con la consegna dei pacchi alimentari in sella alla propria bicicletta prendendo spunto da quanto fatto recentemente dai corridori professionisti su strada Davide Martinelli dell’Astana e Umberto Marengo della Vini Zabu KTM nella loro terra natale (Lombardia e Piemonte).

Con cadenza settimanale, i team ciclistici di Torre del Greco portano avanti questa iniziativa unendo le forze a sostegno della propria città ma anche dei comuni limitrofi.

Un modo per riprendere a pedalare ma per una nobile causa in tempi di restrizioni e con le dovute distanze – spiega il presidente di I Love Mtb Torre del Greco Giorgio Di Dato -. L’augurio è quello di potersi riabbracciare presto tutti insieme e condividere la passione delle due ruote con gli eventi e la libertà di pedalare”.

Tutto questo a conferma della centralità che ha la bicicletta come mezzo per ridurre al minimo i disagi ma anche un toccasana per la salute, oltre a portare un messaggio forte e significativo come in questo frangente dedicato alla solidarietà con le associazioni ciclistiche che si fanno parte attiva della propria comunità.

L’obiettivo di I Love Mtb Torre del Greco è di riprendere quanto prima i preparativi per mettere in cantiere la Cicloturistica I Love Vesuvio: spostata momentaneamente a domenica 27 settembre, la manifestazione dovrà far fronte non solo all’evolversi della situazione sanitaria ma anche ad alcuni lavori di messa in sicurezza dei percorsi vesuviani in attesa di una conferma definitiva.