Il Castello Ducale di Bisaccia apre il suo spazio espositivo agli artisti Stefano Buonavita e Generoso Vella: “Dialogo delle memorie’’è  il titolo della mostra d’arte che accoglie i linguaggi visivi dei due pittori irpini, per la prima volta insieme per proporre nuove forme di lettura della realtà, attraverso rievocazioni ed esperienze personali, con opere che dialogano tra loro e che evidenziano una comune sensibilità e grande forza espressiva.
Buonavita e Vella danno vita a un percorso duplice di visioni comuni e a un’unica sinergica sperimentazione che mette la memoria e la contemporaneità al centro dei loro quadri. Ogni loro opera è frutto di una ricerca che passa attraverso frammenti di quotidiano che raccontano di una umanità sempre di corsa, senza relazioni e col bisogno di ritrovare uno spazio e un tempo in cui soffermarci per pensare e comunicare con gli altri.
Stefano Buonavita dopo la laurea in Economia e Commercio conseguita a Firenze ha lavorato in diverse città italiane e attualmente si occupa dell’azienda di famiglia. Autodidatta, dipinge per passione e ha già presentato le sue opere ad Avellino, San Marco di Castellabate (Sa) e Paestum (Sa) con la personale “Dimentichiamoci spesso”.
Generoso Vella, filologo e presidente dell’associazione culturale “Nel segno dell’arte’’, si dedica alle arti visive e al giornalismo ed ha già esposto in diverse città italiane (Avellino, Genova, Salerno, Caserta, Napoli, Venezia), mentre sue opere sono in copertina di alcuni libri pubblicati dall’editore Franco Angeli.
“ Riprendono dopo la pausa elettorale – spiega Marcello Arminio, Sindaco di Bisaccia – le mostre d’arte contemporanea nell’ambito delle iniziative culturali che rientrano in un programma di eventi annuali volti alla promozione delle potenzialità attrattive del complesso castellare e museale in collaborazione con il direttore scientifico Giampiero Galasso . Siamo lieti di ospitare le opere degli artisti Buonavita e Vella , attraverso la cui lettura possiamo ritrovare le ragioni per prendere consapevolezza di noi stessi riconciliandosi col passato, illuminando il presente e riflettendo sul futuro che desideriamo”.
La mostra sarà inaugurata martedì 23 luglio alle ore 18.30 e sarà aperta al pubblico con ingresso gratuito fino al prossimo 10 agosto tutti i giorni (escluso il lunedì mattina) dalle ore 11.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 19.00.