Con una vittoria dilagante, il Cus Avellino porta a casa i tre punti al termine di una gara impegnativa contro una delle compagini più agguerrite del girone, il Real Sant’Erasmo di Gerardo Lieto. Trascinati da un Marino Parente che per l’occasione è tornato ad essere ‘Divino’, i bianco verdi hanno imposto il proprio gioco per almeno 40 minuti di gioco, rossoneri che sono riusciti a tenere botta grazie a Gianluca Busino, autore dei tre gol sammaritani. Per la cronaca, la partita è finita 6-3 ed ha visto Avellino tenere saldo nelle proprie mani il pallino del gioco nella prima frazione, con giocate ficcanti che hanno dato non poco filo da torcere a capitan Viggiano, mentre nella ripresa i lupi hanno lasciato più spazio agli avversari, apparsi più nervosi e rimasti in inferiorità numerica al 23’ della ripresa a causa dell’espulsione di Russo per doppia ammonizione.

Questi i quintetti schierati dai due allenatori: Lieto manda in campo Viggiano trai pali, Di Lella, Panniello, Baldassarre e Busino a completare lo starting five. Avellino risponde con Rizzo in porta, Milito centrale, Terracciano e Parente laterali e Galeotafiore pivot.

Come detto, Avellino parte forte: dopo un minuto Milito sfiora il palo con un bolide dalla lunga distanza. Dopo sessanta secondi ci prova Galeotafiore con u rasoterra che fa la barba al legno. Al 5’ ancora Avellino protagonista di una bella azione: Galeotafiore ruba palla ad un avversario in velocità, si porta davanti a Viggiano e spara, ma il capitano ospite respinge. Sula ribattuta, Terracciano calcia a rete ma Baldassarre salva sulla linea di porta, ancora Galeotafiore di prima intenzione, ma è sempre Baldassarre a sbarrargli la strada. All’8’ Galeotafiore lancia Milito sulla corsia destra, sfera che esce di poco. È il preludio alla rete che arriva subito dopo. Terracciano scambia con Galeotafiore appostato sul secondo palo, il pivot riceve la sfera, si porta dietro il portiere e quindi lascia a Terracciano che, a porta vuota, sigla il vantaggio dei padroni di casa (1-0). Al 14’ Busino segna il momentaneo pari con un’azione in contropiede (1-1), ma a questo punto sale in cattedra Parente, che in due minuti sigla il doppio vantaggio dei bianco verdi. La prima rete arriva al 18’ direttamente su calcio di punizione da centrocampo, un tiro potente e preciso che lascia poco scampo a Viggiano (2-1). La seconda arriva due minuti dopo dal dischetto del calcio di rigore, per un fallo di mano in area di Russo (3-1). Avellino non è sazio e al 27’ firma il poker con Galeotafiore, che insacca, lesto come un furetto, il pallone ribattuto dal palo su tiro libero di Milito (4-1). Con questo risultato termina la prima frazione.

Ritmi che calano nella ripresa nella metà campo irpina, con i lupi che cercano di mantenere il vantaggio, il Sant’Erasmo, che richiama in panca Viggiano che lascia il posto a Dell’Aquila, cerca il colpo vincente sempre con Gianluca Busino, ma davanti a sé l’ex Afragola trova un Rizzo in stato di grazia. Il portierone di casa prima sbarra la strada a Russo, poi a Buso-gol con due uscite provvidenziali. Al 14’ è Parente show: il ‘Divino’ riceve la palla da fallo laterale e a botta sicura sigla la sua personale tripletta (5-1). La gara si riapre quando Busino in 7 minuti sigla una doppietta che accorcia pericolosamente le distanze (5-3). Nel frattempo, animi surriscaldati quando Martone di Castellammare di Stabia espelle Russo per doppia ammonizione. La gara di fa più accesa ma si resta nei limiti della correttezza. Gli ospiti si giocano il tutto per tutto facendo avanzare Dell’Aquila a quinto uomo di movimento, Lieto chiama il time out a tempo già scaduto per spezzare il gioco dei bianco verdi, ma Milito non cade nel tranello e mantiene salda la concentrazione e al 35’ sigla il sesto gol biancoverde a porta vuota (6-3). Esplode il PalaConi per questi tre punti che catapultano i lupi a quota 10, al pari proprio del Sant’Erasmo, e sabato c’è ancora un’altra gara casalinga contro il Futsal Sbarra dell’ex Lello Cretella.

I TABELLINI

CUS AVELLINO C5: Milito, Balestrieri, Auricchio, Di Marzo, Terracciano, Venezia (K), Parente, Erba (VK), D’Argenio, Galeotafiore, Rizzo, Marotta
All. Carbone

REAL SANT’ERASMO C5: Viggiano (K), Aiezza, Russo, Busino, Bottone, Cecere, Di Lella (VK), Panniello, Castaldo, Baldassarre, Marra, Dell’Aquila
All. Lieto

ARBITRI: Pasquale Martone (primo) di Castellammare di Stabia, Giovanni Di Gennaro (secondo) di Torre Annunziata

FINALE: 6-3

MARCATORI: 8’pt Terracciano (CUS), 14’pt 21’st 28’st Busino (SAN), 18’pt 20’pt (r) 14’st Parente (CUS), 27’pt Galeotafiore (CUS), 33’st Milito (CUS)

AMMONITI: Panniello, Russo (SAN), Parente (CUS)

ESPULSI: Russo (SAN)

NOTE: Per Avellino migliore in campo Marino Parente