Il tecnico dell’Avellino Eziolino Capuano analizza nella sala stampa del Partenio/Lombardi il match piu’ importante e difficile della stagione contro la corazzata Reggina dell’ex di turno mister Toscano. “Affrontiamo una squadra molto attrezzata e che merita il primo posto in classifica. E’ una squadra che non ha mai perso in questa stagione e il suo potenziale faraonico non a che fare con questa categoria. Non voglio creare alibi ma faremo la stessa gara che abbiamo disputato contro Bari e Ternana e dalla nostra parte avremo l’apporto del nostro pubblico e non vogliamo fare la vittima sacrificale. Noi daremo battaglia come abbiamo sempre fatto e aggrediremo l’avversario. E’ facile portare allo stadio 20 mila persone quando hai un obiettivo per salire, ma penso che in questa categoria 5 6 mila persone allo stadio rappresenta un ottimo obiettivo per una squadra che lotta per altri obiettivi con tante difficoltà alle spalle. Sull’Avellino? Beh il mio amore per questi colori è nato da piccolo, quando la squadra era in serie A fu Gino Corrado che mi fece avvicinare a questi colori, e l’amore è come una donna, sfugge sempre ma prima o poi si acchiappa e questo è successo a me con l’Avellino”.