CAPRIGLIA: Manzo, Marsano (30’st Nicastro), De Gregorio D., Mari, Cuoco, Pallotta, Pisciotta, Striamo, De Gregorio A. (38’st Carbonaro), Gagliardi, Pecoraro (1’st De Cesare). Allenatore: Rossi
COSTANTINOPOLI: Cicalese, Ferrentino, Alfano, Carpentieri, Rescigno, Angrisani, Galluzzo, Pellegrino, Di Leo V., Salerno, Di Leo D. Allenatore: Tranzillo
ARBITRO: Vitale di Castellamare di Stabia
RETI: 25′ De Gregorio A., 41′ aut. De Gregorio D. (CO), 27’st De Gregorio A., 35’st Striamo, 42’st Striamo
NOTE: Terreno di gioco in buone condizioni. Giornata fredda. Spettatori 30 circa

Primo hurrà stagionale per il Capriglia di mister Rossi. I lupi riescono ad oltrepassare l’ostacolo Costantinopoli con una prova di forza e compattezza, tre punti che fanno principalmente morale oltre a delineare una migliore situazione in classifica dopo il passo falso della prima giornata in quel di Maiori. Confronto per lunghi tratti equilibrato con le due squadre manovriere a centrocampo senza riuscire a sfondare poi ci pensa Alessandro De Gregorio a trovare il bandolo della matassa e portare in vantaggio i suoi. I sangiorgiesi si affidano a lanci lunghi e calci piazzati per tornare in partita e da una di queste situazioni beneficiano della sfortunata deviazione di Donato De Gregorio per beffare Manzo. La ripresa si apre sulla stessa falsa riga della prima con il solito De Gregorio bravo a trovare il pertugio giusto per portare dal suo il pendolo del match. Nel finale dominio irnino con proscenio tutto per Striamo che con due azioni da manuale in contropiede allunga fino al poker finale. Ottimo esordio stagionale per Marsano ed il giovane Cuoco, risposte positive anche da Mari schierato nell’inedito ruolo di difensore centrale. Ora per il Capriglia è già tempo di pensare alla Coppa: la trasferta di Calvanico deciderà il futuro nella competizione di Pisciotta e compagni.

Area Comunicazione As Capriglia