Si è conclusa a Borgo Castello di Calitri la settima edizione del premio ”Estetica” , l’iniziativa artistica, organizzata dalla Proloco e dall’artista Francesco Roselli, riservata agli artisti del sud e che promuove l’Irpinia d’oriente e il suo patrimonio paesaggistico e culturale.
Domenica scorsa si è svolta l’attesa cerimonia di chiusura durante la quale sono state consegnate targhe agli artisti preferiti dal pubblico e il premio della giuria tecnica.
Un’edizione ricca e  assai gratificante con ben trentasei opere di diciotto artisti provenienti da tre regioni meridionali quali Campania, Puglia, Basilicata e sei province differenti ( Avellino, Napoli, Salerno, Potenza, Foggia, Benevento ) .
Un’esposizione durata due settimane e  visitata da circa 350 persone che hanno decretato anche il successo dell’iniziativa documentata da un catalogo a colori in stampa
I premiati dai visitatori sono stati : 1° ) Costantino Gatti  di Lucera ;  2° ) Rosita Nicolaio di Rionero in Vulture e 3°) Katia Mercurio di Mirabella Eclano.
La giuria tecnica composta da Stefano Orga (critico d’arte), Antonio Spirito (artista), Antonio Cianci (maestro d’arte e insegnante) e Francesco Roselli ( curatore ), ha premiato, invece, Valentina Guerra di Napoli.
Tutti hanno, però, meritato un premio poiche’ tutti capaci di raccontare una propria verità sul presente dando una personale e originale interpretazione ai fenomeni e agli interessi della vita. I quadri in esposizione rappresentano stati personali, paesaggi da tutelare, messaggi  da tramandare ed energie e sentimenti da riscoprire. Tutte le opere, scaturiscono da una accurata applicazione di teorie e  di metodi di lavoro e rafforzano l’idea  che l’arte si concretizza dalla conoscenza e  dalla progettualità ma anche attraverso capacità inventiva e profonda innovazione .
La collettiva ”Estetica” è stata inserita quest’anno nel cartellone degli eventi estivi del comune di Calitri che ha patrocinato l’evento e ha apprezzato l’impegno di Roselli a fare di  borgo Castello,  un luogo in cui s’incontrano arte e turismo all’ombra di luoghi e stanze che hanno segnato e caratterizzato la storia del paese.