CALITRI – Si rinnova il sodalizio artistico e culturale tra Calitri e gli artisti del sud d’Italia. Domenica è stata inaugurata la settima edizione di ”Estetica”, l’evento artistico biennale che coinvolge giovani del meridione d’Italia  e gli attori principali del territorio per la promozione dell’Irpinia d’oriente e dell’arte emergente.

Alla presenza delle autorita’ locali è partita in pompa magna la mostra curata da Francesco e Davide Roselli che quest’anno ospita 36 opere, tra disegno e pittura, realizzate da 18 artisti da tre regioni ( Basilicata, Campania e Puglia) e sei province differenti ( Avellino, Napoli, Salerno, Potenza, Foggia, Benevento ) .

Un evento che mette insieme profili diversi e linguaggi personali  che  compongono  una mostra davvero singolare, coinvolgente,  ben organizzata e  ricca di senso e di buoni propositi. L’iniziativa , ospitata nel complesso di Borgo Castello, intende contribuire al recupero di un’area storica dall’indiscutibile fascino ma anche dare dignità e valore alla comunicazione attraverso le immagini e la creatività di giovani e promettenti artisti, molti di questi con una propria personalità e una riconoscibile cifra stilistica.

Nel corso dell’apertura è stata particolarmente esaltata la capacità dell’arte di trasmettere messaggi positivi e rivelarsi utile al territorio e alla collettività.

“Un artista è sempre un dono” – ha esordito il presidente della Proloco Calitri Vitale Zabatta – ed è nostro obiettivo mantenere i rapporti con Francesco Roselli e continuare ad aiutarlo nel proporre eventi artistici che sono anche momenti di aggregazione e di socializzazione ma soprattutto utili per Calitri. Siamo in un luogo che conosce un passato illustre e che ha ospitato per trecento anni una famiglia molto importante, i Gesualdo, da cui proviene il più famoso dei suoi esponenti, il madrigalista Carlo Gesualdo .

Nel 1694 un terribile terremoto distrusse il castello e  la famiglia che lo abitava decise di venderlo ai contadini della zona che ne fecero un vivace quartiere popolare danneggiato dal sisma del 1990. Oggi il borgo è in parte stato recuperato e riqualificato e auspichiamo possa sempre di piu’ contribuire al rilancio e alla crescita del nostro paese  con il contributo di  persone con passione e spirito d’iniziativa come Francesco Roselli”.

Un nutrito numero di visitatori ha apprezzato moltissimo come questo meraviglioso angolo d’Irpinia sia capace di dare attenzione ai giovani e al patrimonio locale e lo stesso sindaco Michele Di Maio ha constatato  un sentito interesse, da parte del pubblico, a vedere da vicino i  caratteristici vicoletti, il centro storico e i resti del castello medievale di Calitri .

Durante l’inaugurazione il primo cittadino, ha anche annunciato che firmerà un accordo con Matera, capitale della cultura 2019, con la quale Calitri sembra avere molte caratteristiche in comune dal punto di vista paesaggistico e architettonico. ” Un gemellaggio – ha dichiarato il sindaco – che puo’ dare grande slancio al nostro paese e consentirci di lavorare in sinergia con Matera e l’Universita’ della Basilicata. Borgo Castello non è un museo ma lo diventerà. Abbiamo investito tanto in questo posto e continueremo a farlo facendo di questo posto la location ideale per manifestazioni culturali e per matrimoni civili. Vogliamo investire nella cultura e lo facciamo anche attraverso l’istruzione. Calitri ha tre istituti superiori e presto ne avra’ un altro con il quale si amplia l’offerta formativa nel nostro comune che è comunque  molto vasto, comprende piu’ di 100 km quadrati ed è il terzo  per dimensioni territoriali della provincia. Iniziative come queste mettono insieme le associazioni locali e danno vita a una rete di volontariato con la finalita’ di far diventare Calitri  ancora piu’ ospitale e accogliente”.

La collettiva ”Estetica” è stata inserita quest’anno nel cartellone degli eventi estivi del comune di Calitri. Una varieta’ di iniziative a cui ha lavorato con accuratezza il consigliere con delega alla cultura Michele Fiordellisi, orgoglioso che la mostra, e di conseguenza il paese, abbiano ottenuto una risonanza nazionale su internet sulla scia di un evento assai atteso e rinomato come lo Sponz fest di Vinicio Capossela  in programma dal 21 al 27 agosto 2017.

Infine l’intervento del curatore Francesco Roselli che ha spiegato come è nato il suo progetto e come si è evoluto nel tempo: ” La mostra “EsTetica” nasce nel 2002, e si amplia nel 2009, coinvolgendo artisti di altre regioni, all’inizio quelle limitrofe e successivamente anche le altre con la partecipazione per un’edizione  anche di pittori dalla Sardegna. Durante il periodo espositivo, il pubblico potra’ esprimere la loro preferenza agli artisti e lasciare un commento sulla mostra. A chiusura della mostra saranno premiati i tre espositori piu’ votati dalla giuria popolare e consegnato anche il premio della giuria tecnica. Come ogni edizione la collettiva sara’ documentata da un catalogo a colori con tutte le opere esposte”.

I protagonisti di questa settima edizione sono : Francesco Roselli (Calitri), Davide Roselli (Calitri), Costantino Gatti (Lucera), Valentina Guerra (Napoli), Emanuela Calabrese (Muro Lucano), Carmelina Di Prizio (Torella de’ Lombardi), Generoso Vella (Avellino), Katia Mercurio (Mirabella Eclano), Alba Cianci (Calitri), Pellegrino Capobianco (Avellino), Nicola Guarino (Teora), Gabriella Chiaradonnna (Montella), Vincenzo Liguori (Mercato S.Severino), Patrizia Pansi (Benevento), Tiziana Lepore (S.Giorgio del Sannio), Rosita Nicolaio (Rionero in Vulture), Annachiara Di Salvio (Atripalda), Michela Strollo (Laviano).

La mostra è visitabile, fino al 20 agosto, dal lunedì al venerdì dalle   18,00 alle 21,00 e il sabato e la domenica dalle 11,00 alle 13,00 e dalle 17,00 alle 21,00. L’ingresso è libero.