Non si è fatto lasciare nulla al caso il diesse biancoverde Clemente Pesa che dopo l’addio di Roberti è riuscito a piazzare un grande colpo: Francesco De Luca. Un ingaggio di peso quello in casa biancoverde. Infatti l’opposto, originario di Formia è un atleta di grande esperienza e con un curriculum invidiabile. De Luca ritrova Atripalda dopo averla vista sempre da avversaria soprattutto quando militava a Molfetta nell’anno della promozione in A2 della formazione allora capitanata da Mario Marolda e che vedeva nelle file atripaldesi la presenza di Andrea D’Avanzo. Proprio che ora ritroverà come compagno di squadra da domani sera in allenamento. Francesco ha iniziato la sua carriera nel 1999 nelle giovanili della pallavolo Formia per poi passare alla Top Volley Latina. Nella stagione 2005/06 approdo alla Pallavolo Loreto in serie A2 dove disputa la semifinale di Coppa Italia di categoria e i quarti di finale di play off promozione. L’anno successivo passa alla Volley Brolo in serie B1 ma l’anno dopo ritorna nel campionato di A2 alla Fenice Volley Isernia, dove milita per due stagioni consecutive. Nell’anno 2009/10 effettua l’esordio in serie A1 nelle fila della Gabeca Pallavolo Monza. Nell’anno seguente viene ceduto alla Pallavolo Molfetta dove conquista la promozione in A2 attraverso i play off. Segue un breve ritorno alla Fenice Volley Isernia in A2 prima del passaggio alla Libertas Brianza di Cantù, con la quale ottiene la promozione dalla B1 alla A2. Dopo l’ennesima promozione nelle fila della Junior Volley Civita Castellana in serie A2 si trasferisce nella stagione 2015/16 a Mondovì in serie A2. Nel 2016/17 si trasferisce all’Hydra Volley Latina in serie B unica. Poi la stagione successiva trascorre un anno sabatico dove l’opposto si dedica completamente al beach volley. Infine lo scorso anno passato ha giocato a Sabaudia dove ha conquistato la promozione in serie A3. Quest’anno ha voluto fare la scelta del beach ma ha sentito la mancanza della pallavolo e allora si è trovato con la stessa lunghezza d’onda del diesse Pesa: “anche se ho giocato sempre da avversario Atripalda la ricordo come una bella piazza perché, quando ero a Molfetta, era  una squadra temibile con cui ci giocammo il campionato e ahimè perdemmo ma riuscimmo a salire attraverso i play-off. Una piazza dove ci giochi con piacere

Sulle sue condizioni fisiche De Luca è chiaro: “Potrò vedere già dalle prime battute se il lavoro fatto sulla sabbia sarà come al solito efficiente. Ora vedremo se alla lunga ha pagato in pieno questo lavoro che ho svolto da maggio ad adesso. Integrarmi con la squadra sarà il primo obbiettivo fondamentale e fare il meglio possibile però io non voglio partecipare, preferisco sempre puntare a vincere contro qualsiasi avversario: rispetto per tutti ma paura di nessuno.”

Sul livello del campionato di serie B l’opposto esprime il suo giudizio: Quello che ho visto lo scorso anno è stato che il livello non era eccelso. La serie B ha fatto bene per le trasferte che non più infernali a livello di ore passate in pullman ma di contro ha abbassato il livello perché si vede molta discrepanza tra prime e ultime della classifica.

Sabato è già campionato e l’atleta di Formia è molto carico:  “Per la gara di sabato l’obbiettivo è di fare il meglio possibile. Anche perché bisogna vedere il nuovo assetto che avrà la squadra  ma voglio iniziare bene da subito”.

L’ultimo pensiero De Luca lo rivolge ai tifosi: “Spero di dare un buon apporto alla squadra, vengo da amico ad Atripalda, cosa che non sono mai stato in questi anni. Chiedo e sono pronto a dare il massimo sia come squadra  che a livello personale e spero di instaurare un buon rapporto con il pubblico in modo da rompere la barriera della tribuna come fatto a Sabaudia e Mondovì.