Una mostra sulla realtà, la sovversione e la ricomposizione che porta a svelare il paradosso della finzione narrativa e della realtà che tale finzione inscena. Luigi Grassi, Karen Stuke, Massimo Pastore e Roxy in the box declinano nei loro scatti e istallazioni il tema, riuniti nella mostra “Umano, troppo umano”. La collettiva sè allestita negli spazi espositivi di Grafica Metelliana, a Mercato San Severino (SA), in collaborazione con Cobbler, spazio per l’arte contemporanea e con la Galleria PrimoPiano di Napoli, con il conferimento del Matronato della Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee e il patrocinio del Comune di Mercato San Severino. La mostra, curata in forma aforistica da Rosa Cuccurullo e Antonio Maiorino, sarà inaugurata questa sera alle ore 18.30, in via Sibelluccia (area PIP).
Interverranno:
Gerardo Di Agostino
, editore;
Rosa Cuccurullo e Antonio Maiorino, curatori della mostra;
Alfonso Amendola, docente di Sociologia presso l’Università di Salerno;
gli artisti Luigi Grassi, Karen Stuke, Massimo Pastore e Roxy in the box.
Il catalogo è pubblicato da Areablu nella Collanadiperle, dedicata ai grandi artisti dell’arte contemporanea.