Innamorarsi della verde Irpinia, sceglierla come luogo di vita, d’incontri e di riposo, ma soprattutto di passioni. Gianpaolo Peretti, festeggia il suo 57-compleanno nella sua nuova terra. Il tennista partenopeo conferma il pronostico aggiudicandosi il Cincinnati Grand Prix. Sui campi della Tennis Academy Avellino arriva un successo netto con appena sei game lasciati agli avversari. Il 9/1 a Primaverile in poco più di mezz’ora, le relative fatiche in semifinale contro Gallo (6/2) hanno fatto da prologo ad una finale senza storia nella finale annunciata contro Pizza. Gara a nove game per comune scelta dei contendenti che si sarebbe potuta chiudere anticipatamente grazie al 6-0 iniziale di Peretti.

Il commento finale è dedicato ad un altro big campano Paolo Tescione numero 3 assoluto e vincitore nell’altro Cincinnati campano: “Ho fatto crescere i baffi come Tescione. E’ tutto qui il segreto di questa vittoria”.

I 2000 punti della finale valgono al vincitore la posizione numero 18 del modo. Pizza conferma il suo brillante momento dopo il successo nel Montreal del precedente weekend disputatosi sempre sui campi di casa dell’Academy guadagna ulteriori posizioni (#133) mantenendosi al vertice del Ranking Provinciale dove guadagna posizioni Massimo Roca (#164) ritornato ai tornei sebbene non al meglio. Ritorno in semifinale anche per Vincenzo Gallo.

 

I RISULTATI

QUARTI DI FINALE: (1) Peretti – Primaverile: 9/1; (4) Gallo – Picariello: 9/4; (3) Roca – Santoli: 9/3; (2) Pizza – Galoppi 9/1.

SEMIFINALI: Peretti Gallo: 6/2; Pizza – Roca: 6/3.

FINALE: Peretti – Pizza: 9/3