All’XI edizione di ..incostieraamalfitana.it Festa del Libro in Mediterraneo è il momento del cinema, ovvero del Premio “Libro in…Corto”. Venerdì 7 Luglio, nella Chiesa di San Pancrazio a Conca dei Marini, ore 20.45, in collaborazione con il Comune e la Pro Loco, sarà consegnato questo importante riconoscimento a Riccardo Cannella, creatore e regista della webserie Hidden. Volutamente ispirato a “Dieci Piccoli Indiani”, Hidden riesce a rendersi comunque piuttosto indipendente dalla trama di riferimento, mettendo in scena un intreccio narrativo complicato,ma mai macchinoso. Il tutto gira attorno a un gruppo di cinque persone, invitate da un misterioso ospite a una cena sull’isola di Ustica. Lì, un misterioso personaggio preannuncia ai commensali che, uno a uno, avrebbero incontrato la propria morte, essendosi macchiati più o meno indirettamente di un omicidio. La webserie, pubblicata interamente sul canale YouTube della Cinnamon Production, è stata scritta e sceneggiata a quattro mani da Riccardo Cannella e Cristiano Bolla, Nel ruolo dei protagonisti Sofia Vigliar, Ivan Oliveri, Alberto Baraghini, Diego Facciotti, Federica Carruba Toscano, Alessio Barone e Antonietta Bello. Riccardo Cannella è un giovanissimo regista, sceneggiatore e produttore. Ha creato le serie pluripremiate Run Away e Web Horror Story, acquistate dalla nota TV Francese Canal Play (Canal +). E’ fondatore del Sicily Web Fest di Ustica, di cui è anche direttore artistico, e della Cinnamon Film School con sede in Sicilia. Ha ottenuto notevoli riconoscimenti letterari e cinematografici, tra cui 5 premi per la miglior regia, tra Roma e Los Angeles.

La giuria, presieduta dalla regista e sceneggiatrice Valentina Bertuzzi, autrice con la sorella Francesca della webserie Ghostcam, in nominations in questi giorni al Seoul Webfest, ha deciso di assegnare inoltre due “menzioni speciali”. A Yama, uno short film girato tra la Costa d’Amalfi e Salerno. Prodotto dall’Amalfi Coast Film e dalla Giordano Visual Studio, il corto, tra passione e tensione, è stato scritto e diretto dal videomaker maiorese Alfonso Giordano. Nel cast giovani attori della Costiera Amalfitana. E a Untimetold, piccolissimo corto sul tempo e le sue contraddizioni scritto e diretto dalla fotografa Giulia Savoca, e realizzato per il bando di concorso indetto dall’edizione 2017 del Milano Film Festival.

Ma l’XI edizione della Festa del Libro in Mediterraneo non mette da parte l’appuntamento con la scrittura. Infatti protagonista della seconda parte della serata sarà Valentina Tomada, attrice di fiction (Incantesimo, Vivere, Centovetrine), regista di corti cinematografici (vincitrice con “A casa” di una edizione precedente di “Libro in…Corto”), direttrice artistica del Fabriano Film Fest, e autrice del romanzo “Poker di donne in cerca di cuori”, edito da Newton Compton. Incontri al buio, posta del cuore e tango: quando quattro amiche si mettono alla ricerca di sé stesse e del principe azzurro, c’è da aspettarsi di tutto Valeria, dopo due anni di “clausura”, decide che è arrivato il momento di dare un calcio alla solitudine e di trovarsi un uomo. Impresa non di poco conto. Alle sue disavventure amorose fanno da contrappunto le amiche, baluardo contro le avversità: la bellissima Betta, con un debole per gli uomini dalla pelle scura, Gabriella, invischiata in una storia insoddisfacente, e Antonella, timida e succube dei genitori. Quattro donne, quattro amiche, giocano una partita importante: essere felici e realizzate a quarant’anni. Fra madri assenti che usano il cibo come surrogato di loro stesse e principi tutt’altro che azzurri, Valeria, Betta, Antonella e Gabriella sfidano il destino, complici e solidali. Sarà poker di regine o le ragazze si dovranno accontentare solo di qualche due di picche?

Con le sottolineature musicali di Alfonso Lembo, Rino Ruocco e Carolina Giordano, al termine della serata Alfonso Bottone, direttore organizzativo di ..incostieraamalfitana.it, annuncerà i libri e gli autori finalisti del Premio costadamalfilibri, maiolica della tradizione ceramista vietrese realizzata da Nicola Campanile, che sarà consegnato il 16 luglio a Cetara.