Al Ruggero II di Ariano Irpino l’anno scolastico comincia già con un successo. Nella mattinata di ieri, infatti, ben dieci studenti dell’Istituto, diretto da quest’anno dalla dirigente Teresa de Vito, hanno ricevuto la certificazione internazionale di competenza della lingua cinese. Le lingue, come si sa, costituiscono un patrimonio importante per gli studenti soprattutto quando dovranno affacciarsi al mondo del lavoro. Ed è in quest’ottica che la scuola arianese sta polarizzando la propria attenzione con attività ed iniziative ad “ampio spettro”. Lo studio del “cinese” al Ruggero II è stato avviato nell’anno scolatico 2017\2018 con un corso pomeridiano apetro agli studenti di tutti gli indirizzi. Durante l’anno 2018/2019 l’insegnamento è stato inserito nell’ambito dell’ampliamento dell’offerta formativa per le due sezioni del biennio del liceo linguistico. Le lezioni si sono tenute con cadenza settimanale per tutta la durata dell’anno e il programma svolto ha permesso di fornire agli studenti le nozioni basilari sulle origini e la struttura della lingua cinese in genere e sulla lingua cinese standard che sarebbe poi stata affrontata durante il corso e che è la variante parlata e scritta attualmente nella Repubblica Popolare Cinese. Durante ogni lezione la lingua è stata presentata nei suoi aspetti di fonetica e fonologia, scrittura e morfologia, sintassi e struttura della frase e sono stati affrontati argomenti per permettere una conversazione di base. Numerosi esercizi di traduzione da e verso l’italiano, esercizi di scrittura e trascrizione, brevi conversazioni ed esercizi di ascolto e pronuncia hanno permesso di consolidare le conoscenze acquisite. Nel corso dell’anno, insieme a un generale interesse delle classi coinvolte, in alcuni studenti del biennio, insieme ad altri che avevano già frequentato il corso pomeridiano, sono stati rilevati interessi e curiosità particolari nei confronti della lingua, accompagnati da una marcata dedizione allo studio individuale e a una relativa naturalezza nell’acquisizione dei nuovi argomenti proposti. Per questo motivo dieci studenti sono stati preparati per sostenere la certificazione internazionale di competenza della lingua cinese, riconosciuta dall’Ufficio Nazionale di Insegnamento della Lingua Cinese Hanban/Confucius Institutes Headquarters del Ministero dell’Istruzione Cinese HSK1 (Hanyu Shuiping Kaoshi 汉语水平考试), corrispondente al livello A1 del CEFR. Ieri mattina, la prof.ssa Raissa De Gruttola, in presenza della dirigente Teresa De Vito, ha consegnato le certificazioni conseguite ai seguenti studenti: Ciccone Benedetta, Cogliano Alessandro, De Furia Carmine, De Gruttola Erika, Grella Maria Aurora, Iannarone Francesco, Iannarone Letizia, Iuozzo Chiara, La Porta Mariantonietta, Moschella Sara. Ampia soddisfazione è stata espressa dalla dirigente De Vito che nel complimentarsi con gli studenti e con la docente De Gruttola per il traguardo raggiunto ha così precisato: “E’ una grande opportunità per gli studenti. Per chi lavora con l’estero l’inglese potrebbe bastare. Questo però non vale in Cina, il mercato a cui molti oggi puntano. La conoscenza del “mandarino” garantisce, dunque, ai nostri ragazzi un vero e proprio asso nella manica, spendibile per il loro futuro”.