Sarà un fine settimana, quello di sabato 2 e domenica 3 febbraio, all’insegna del divertimento e della compagnia di Biagio Izzo al Teatro “Carlo Gesualdo” di Avellino.

Da Assunta Scapece a Bibì, passando per Amedeo e Havana nove, come non ricordare tutti questi personaggi che Biagio Izzo ha interpretato fin dall’inizio della sua carriera quando con Gianni Simeoli conduceva Telegaribaldi. Personaggi che l’attore napoletano ha poi sempre riprosto nei suoi passaggi televisivi, teatrali e cinematografici e che ha deciso di riunire nella nuova commedia “Tutti con me”. Questa volta il comico partenopeo ha deciso di abbandonare la formula della commedia di costume musicale scegliendo invece una rappresentazione tutta incentrata su di lui, una specie di monologo, che con il pretesto della psicoanalisi( le multiple personalità dell’Izzo attore) lo rende ancor di più mattatore assoluto dandogli modo di sfoggiare tutti i suoi storici personaggi. La storia è semplice: due giornaliste ( Teresa Del Vecchio e Valentina Olla) irrompono sul palcoscenico dove Biagio izzo sta tenendo uno spettacolo, insieme al direttore responsabile di palcoscenico (Federico Perrotta). Le giornaliste dichirano di dovere realizzare un servizio per la testata “Cultura & Società”, ma in realtà rappresentano l’inconscio e il subconscio di Izzo e di agire con lo scopo di cancellare per sempre i personaggi interpretati dall’attore per facilitare la sua crescita artistica. Ma perchè tanata ostinazione nel volere cancellare per sempre tutti questi personaggi? Lo scopriremo naturalemte assistendo allo spettacolo caratterizzato dalla verve comica di Izzo, dalla bravura di Teresa Del Vecchio, da scene sfavillanti e dalle musiche di Edorado Bennato, Alex Britti e Paolo Belli. La regia è affidata a Claudio Insegno e ci sarà la partecipazione de “I virtuosi di San Martino”, menestrelli in una veste del tutto nuova. Uno spettacolo leggere, popolare che non deluderà il pubblico del Gesualdo.