La passione per la bici e la devozione per la Vergine Santissima del Carpinello nel nome di padre Arturo D’Onofrio: è il leit-motiv del Ciclopellegrinaggio che animerà domenica 15 ottobre la città di Visciano.

Tanti cicloamatori provenienti da ogni parte della Regione si raduneranno a Schiava di Casamarciano, nei pressi della chiesa di San Michele Arcangelo.

Alle 8.30, il gruppo si muoverà recitando il rosario nel consueto ‘pellegrinaggio della pace’ lungo cinque chilometri, la distanza che separa dal Santuario della cittadella della carità.

Dinanzi alla chiesa, come tradizione, la processione con il quadro raffigurante Maria SS. Consolatrice del Carpinello. Alle 10 gli intervenuti si ritroveranno nello spiazzale antistante al campanile del santuario per partecipare alla Santa Messa.

Un evento nel ricordo del compianto Padre Arturo D’Onofrio che, di fatto, proprio in occasione della prima edizione del ciclo pellegrinaggio incoronò la Vergine del Carpinello come protettrice dei ciclisti.

Con la morte di padre Arturo nel 2006 e l’avvio del processo di beatificazione, la manifestazione è cresciuta in termini di partecipazione arrivando a contare oltre 7000 presenze diventando appuntamento immancabile per tutti i ciclisti campani ed anche quelli provenienti da oltre i confini regionali.