Pastificio De Matteis e RED laFeltrinelli insieme per raccontare una storia tutta da gustare: nei menù dei bistrot libreria sarà da oggi protagonista Pasta Armando, prodotta con grano al 100% italiano, macinato nel mulino di proprietà, raccolto in oltre 1.800 aziende agricole – diffuse su 9 regioni – aderenti al patto di filiera lanciato 9 anni fa dal Cav. del Lavoro Armando De Matteis. Pasta “Armando”, marchio di eccellenza di De Matteis Agroalimentare S.pA., diventa la pasta ufficiale di RED laFetrinelli, il bistrot libreria che unisce l’amore per il cibo di qualità e la passione per il libro.
Oltre alla degustazione in tutti i Bistrot italiani – compreso quello di Milano Brera inaugurato ieri – un ricco assortimento di Pasta Armando sarà proposto anche in vendita nei RED di:
• Milano – piazza Gae Aulenti
• Parma – via Farini
• Firenze – Piazza della Repubblica
• Firenze – Stazione Santa Maria Novella
• Roma – via Tomacelli
La dott.ssa Maria Gabriella De Matteis, Resp.le Comunicazione del pastificio irpino fondato 25 anni fa dalle famiglie Grillo e De Matteis, ha dichiarato – “Siamo particolarmente soddisfatti dell’accordo raggiunto con un indiscusso campione della cultura del nostro paese proprio nell’Anno del Cibo Italiano, non a caso promosso unitariamente dai Ministeri dell’Agricoltura e della Cultura per riaffermare l’immenso valore culturale del nostro patrimonio enogastronomico. Da sempre – ha proseguito – crediamo nell’eccellenza dell’agroalimentare italiano al quale, grazie alla filiera “Armando”, stiamo dando un importante contributo attraverso la ricerca e lo sviluppo di innovative pratiche agronomiche, nel rispetto di un’agricoltura equilibrata, amica dell’ambiente, nel segno della salvaguardia delle tradizioni e
delle culture dei territori. Con RED laFeltrinelli abbiamo costruito un rapporto ponderato e solido – ha concluso De Matteis – con l’obiettivo di offrire ai clienti un prodotto veramente “Made in Italy”, dal sapore genuino e profumo intenso, senza segreti: solo grano buono tutto italiano, legami forti ed il sogno di un’agricoltura sostenibile”.