Nei cortili nascosti nel cuore di Casanova di Carinola, in provincia di Caserta, ritorna per il dodicesimo anno consecutivo, Lunarte. Performance teatrali, concerti, video installazioni, libri, momenti dedicati al gusto e altro ancora. Tanti gli artisti ospiti di questa nuova edizione, in programma per sabato 1 settembre, che quest’anno si svolgerà nei cortili e vicoli del borgo Laurenzi.

Lunarte nasce nel 2007 da un’idea dall’associazione Circuito socio-Culturale Caleno e sin dalla prima edizione l’evento è organizzato con il patrocinio del Comune di Carinola. Da diverse edizioni l’associazione si avvale della collaborazione di Etérnit e di numerosi partner.  La volontà è quella di coniugare la cultura con la valorizzazione del territorio, coinvolgendo la popolazione locale ad ospitare nei cortili delle loro case i progetti artistici. Il risultato è un grande “villaggio notturno dell’arte” frutto della sinergia degli artisti, pubblico, abitanti del luogo e organizzatori.

Tanti gli artisti protagonisti della dodicesima edizione, per il teatro: Cunto con Antonella Romano e Rosario Sparno, compagnia Bottega Bombardini; Appunti per una dedica a Sancho con Francesca De Nicolais e il musicista Alessandro Iunnaro; NEGRI spettacolo per bianchi performance ideata da Luigi Morra esito di una residenza che si svolgerà nei giorni precedenti al Festival; Gaspare Nasuto con lo spettacolo di guarattelle L’antica tradizione di Pulcinella; la performance itinerante “in cuffia” di Teatro Mobile tratta da Sogno di una notte di mezza estate di W.Shakespeare. Loredana Antonelli presenterà le video installazioni QI e Mandala.

Per la musica: Radio Tahuania, FanFara Station, Drum Circle. Al tramonto, prima dell’inizio spettacoli, Sergio Nazzaro presenterà il suo libro Mediterraneo in uno spazio a cura di Amici della Biblioteca di Carinola. La gastronomia sarà curata dallo staff di Lunarte con la collaborazione e il supporto di alcune aziende del territorio. Non mancherà, inoltre, la possibilità di accompagnare il cibo con una selezione di vini curata da cantine locali che sostengono l’iniziativa.