Domenica 10 giugno sul palco dell’Isola ecologica di Fosso Imperatore a Nocera Inferiore oltre a Willie Peyote ci saranno anche Speaker Cenzou & Il Nucleo, unione del vecchio e del nuovo corso del rap e dell’hip hop partenopeo con elementi di spicco del panorama musicale napoletano e nazionale.

 

Il festival che diffonde il rispetto per l’ambiente e la divulgazione della green economy attraverso la forza comunicativa della musica e dell’arte, progetto non a caso premiato all’interno della rassegna “Comuni Ricicloni 2017” di Legambiente, quest’anno avrà come tema musicale l’hip hop.

 

Il progetto nasce attorno ad uno dei capostipiti del movimento hip hop napoletano, ovvero Speaker Cenzou e dalla sua visione lungimirante di accomunare in una crew, più’ elementi delle varie generazioni che nel corso degli anni hanno dato vita a questo movimento multiforme che è l’hip hop di Napoli generando una sorta di squadrone All Stars, di cui fanno parte allo stesso tempo pionieri, realtà consolidate e nuove promesse.

In consolle possiamo trovare Oluwong, producer e beatmaker nonché, insieme a Djuncino, formano “Ammontone”, una delle realtà più’ interessanti  e longeve del panorama, capace di rinnovarsi ed essere al contempo un punto di riferimento con il suo studio e le sue produzioni che possiamo trovare nei dischi dei più’ autorevoli rappresentanti della scena.

Ai microfoni  troviamo Oyoshe, talento della zona flegrea, giovanissimo e già con all’attivo molteplici uscite discografiche e importanti connessioni con tantissimi artisti americani ed europei, per i quali ha prodotto diverse tracce , per le quali ha gia fatto parlare di sé in tutta la comunità hip hop mondiale.

Dall’altro lato troviamo Pepp Oh, che con il suo primo album “sono un cantante di Rap” ha lasciato un segno importante nella odierna scena Rap campana, con il suo approccio pieno di melodia e spiccate venature Soul si è distinto egregiamente come una realtà molto interessante e da tenere assolutamente d’occhio.

Come ciliegina sulla torta, Simona Boo, cantante diplomata al conservatorio protagonista di numerosi ensemble di jazz, bossa nova ,e musica brasiliana, con un innata venatura Black, e precedentemente voce dei 99 posse, si mischiano e si fondono le varie influenze di tutti i componenti della crew, generando un sound e uno spettacolo unico che alterna grandi classici del Rap napoletano e momenti di sperimentazione soul, o newschool generando degli spettacoli senza precedenti come è successo al back to the style (una delle jam più’ importanti del sud Italia) portando il pubblico letteralmente in Delirio.

 

Ad aprire i concerti ci sarà il CEF DifferenziaRap Freestyle Battle, evoluzione hip hop del decennale DifferenziaRock.

La battle avrà come parole chiavi il green, tematica da cui i rapper in concorso potranno snocciolare rime e contenuti spettacolari.

Il CEF DifferenziaRap sarà coordinato dai ragazzi dell’etichetta discografica “Fusuoni Recordz”.

Per iscriversi basterà mandare una mail all’indirizzo contest@campaniaecofestival.it , versare il contributo minimo all’entrata dell’isola ecologica, prendere il microfono e tirare fuori il proprio talento.

Al vincitore della battle è riservato un premio di 300 euro.

 

Nei prossimi giorni saranno comunicati i nomi degli altri artisti che saliranno sul palco del Campania ECO Festival e le modalità di partecipazione alla battle hip hop che aprirà i concerti conclusivi del #CEF2018 di domenica 10 giugno.