Irpinia Solidale, nota di solidarietà per l’Associazione Irpina Pianeta Autismo (AIPA)

La tribolata vicenda che l’AIPA vive da così tanto tempo è stata portata nuovamente al centro dell’attenzione nel corso dell’assemblea dei soci del Centro Servizi per il Volontariato “Irpinia Solidale”, che ha deciso di manifestare ancora una volta la sua solidarietà nei confronti dell’associazione e del presidente Elisa Spagnuolo.

Il Centro per l’Autismo di Valle, progettato nel 2002, finanziato nel 2004 e iniziato a costruire nel 2007, avrebbe dovuto vedere la luce nel 2008, anno previsto per la consegna. A causa di ostacoli e ritardi l’attesa delle famiglie continua, tra l’indifferenza e il senso di solitudine che si crea quando una storia che dura da anni ormai “non fa più notizia”.

Quotidianità e “dopo di noi”. Parole chiave nella vita dei genitori e dei familiari più stretti delle persone affette da autismo. Cosa significa la gestione quotidiana di una persona affetta da autismo che necessita ore di terapie ed attività? E cosa ne sarà di questi ragazzi quando i genitori non potranno più prendersi cura di loro? Il Centro potrebbe migliorare la vita dei ragazzi, diventando un riferimento fondamentale per le loro famiglie, oltre a rappresentare una struttura socio sanitaria di riferimento per tutto il Mezzogiorno.

Il Centro Servizi per il Volontariato Irpinia Solidale ha sempre sostenuto l’associazione nella sua battaglia per l’apertura del Centro per l’Autismo.

Ci si augura che il polo veda presto la luce e che i genitori dell’AIPA, che hanno seguito da vicino ogni singola fase di questa vicenda,  non vengano dimenticati in vista di un, si spera, prossimo inizio delle attività .