Sidigas Avellino, Sacripanti: “Conquistata una vittoria fondamentale contro una squadra ben allenata”

Sale a quota 10 punti in classifica la Sidigas Avellino, che nella 7° giornata di Legabasket Serie A conquista la quinta vittoria stagionale contro un’ottima Openjometis Varese (65-61). Si dichiara soddisfatto coach Sacripanti, che in un momento cruciale della stagione come questo, tra infortuni e doppi impegni, ha chiesto l’apporto di tutti, e l’ha trovato. Queste le sue dichiarazioni nel post partita:

Sono molto contento perché abbiamo vinto una partita difficilissima contro una squadra ben allenata come Varese, dall’enorme potenziale offensivo, che siamo riusciti a bloccare a quota 61 punti. È un ulteriore passo in avanti verso quello che è il nostro attuale obiettivo: centrare le Final Eight. Abbiamo vinto nonostante i troppi sbagli e nonostante il nostro top player non abbia segnato tantissimo: da questo si evince grande partecipazione da parte di tutti in difesa. Jason Rich, infatti, ha messo a segno il tiro della vittoria, nonostante abbia fatto solo 2/14 nel corso dell’intera partita: ha dato un segnale molto forte a tutta la squadra e alla città, soprattutto perché questo ci dà la consapevolezza di una gerarchia che si sta finalmente creando. Il pubblico è stato bravo a capire la situazione e ci ha dato una grande spinta in un momento delicato del match. Siamo senza Fitipaldo ma c’è da dire che oggi Lorenzo D’Ercole ha disputato una grande gara nel ruolo di playmaker, segnando canestri molto importanti. Mi dispiace per Zerini, che ha rimediato una botta al naso: è un periodo sfortunato per lui. N’Diaye, da quanto è arrivato qui, ha fatto dei progressi enormi, merito suo sicuramente ma anche di Massimiliano Oldoini e Gianluca De Gennaro”. Conclude la disamina tecnica con una parentesi sui prossimi impegni della squadra:

Adesso ci concentriamo sulla prossima gara di Champions League, contro l’Aris Salonicco, e poi penseremo alla grande sfida contro l’Olimpia Milano. Dopodiché ci sarà la pausa, al termine della quale spero di avere nuovamente Fesenko”.

http://www.scandonebasket.it