Gianvalerio Bindi – sono tutti appuntamenti di campionato abbastanza accessibili a livello logistico”

NAPOLI – Tra pochi giorni la Lp Pharm Napoli conoscerà il calendario del girone H della prossima Serie B2 femminile e quindi capirà quale squadra affronterà nella prima giornata di campionato. Intanto ha ‘scoperto’ le avversarie del girone e, almeno logisticamente, è andata abbastanza bene perché “oltre alle due trasferte a Brindisi – afferma il presidente Gianvalerio Bindisono tutti appuntamenti di campionato abbastanza accessibili a livello logistico visto che, togliendo le campane, le gare più impegnative in termini di chilometri sono quelle abruzzesi che comunque non ci costringeranno a viaggi interminabili”.

La società partenopea ha costruito un roster che possa puntare ai quartieri alti della classifica ma “serve restare umili e pensare solamente a noi stessi – afferma il numero uno del club napoletano Bindi – perché anche altre squadre hanno lavorato bene e poi sappiamo bene che ci possono essere sempre sorprese. Nel nostro girone praticamente c’è la frusinate Sant’Elia che ha portato nel Lazio quasi tutte pallavoliste di Serie B1 e sarà una delle contendenti della vittoria finale e quindi della promozione”.

La Lp Pharm Napoli di certo non vorrà fare un campionato anonimo ma bisognerà “pensare gara dopo gara e guardare – dice sorridendo – prima alla quota salvezza, poi a quella play off e quindi pensare alla vetta della classifica. Un passo alla volta è necessario, oltre che indispensabile, per puntare a qualcosa di importante”.

Oltre a Sant’Elia la Lp Pharm Napoli si ritroverà ad affrontare “una squadra come Cave – continua Bindi – che ha sfiorato la promozione in B1 e poi dei team pugliesi che possono sempre dare grossi grattacapi. I derby poi, abbiamo visto, sono sempre match a parte: ci sarà da divertirsi”.

Ed un commento sul roster costruito: “Oltre a Cammisa che è pugliese abbiamo portato nel nostro gruppo tutte ragazze campane. Era un nostro obiettivo e ci siamo riusciti. Ho deciso di prendere solamente quelle atlete che sposassero il progetto nel giro di pochissimi giorni. Chi ha preso tempo è stata scartata a prescindere, e penso che siano state fatte delle scelte giuste. Ora ci toccherà completare la squadra con un’altra palleggiatrice e un’altra schiacciatrice. Spero di poter annunciare ai nostri tifosi questi due colpi già nella prossima settimana”.

 

marpis

direttore responsabile www.gazzettadellirpinia.it