Nella stagione appena conclusa l’Avellino risulta essere la società con il maggior seguito di pubblico durante le gare casalinghe di seconda divisione. La tifoseria biancoverde conferma il primato del girone di andata: con una media di 2.815 spettatori a partita la società irpina precede Trapani (2.356) e Latina (2.249). Confermato il podio di gennaio con siciliani e laziali che fanno segnare un incremento di presenze rispetto al girone di andata rispettivamente pari a 236 e 257 unità. Il Partenio (€ 18.862) fa registrare anche la media incassi maggiore della Seconda Divisione. Seguono Campobasso (€ 15.721) e Carrarese (€ 15.577). Confermate le prime tre dell’andata, emerge però una sostanziale flessione degli introiti rispetto a gennaio per campani (Avellino – € 2916) e toscani (Carrarese – € 932 ). In Seconda Divisione la media spettatori totale è pari a 656 presenze a partita. La media incassi totale è invece pari a € 4.514. Lo rileva il Report n. 51/2011 elaborato dall’Osservatorio Calcio Italiano – website monitoring delle manifestazioni calcistiche in Italia. In prima divisione invece, è  l’Hellas Verona ad avere il maggior seguito di pubblico durante le gare casalinghe. Con una media di 11.363 presenze (paganti+abbonati) il club scaligero ottiene il primato di spettatori dell’intera Lega Pro. In Prima Divisione seguono Foggia (6.770, due partite disputate a porte chiuse) e Salernitana 5.214.  L’Hellas Verona si conferma in vetta anche negli incassi (€ 94.882) precedendo lo stesso Foggia (€ 87.169) e Nocerina (€ 45.093).  Al termine del campionato la media spettatori totale delle 36 società iscritte in Prima Divisione è pari a 2.442 presenze per singolo match disputato, dato in flessione rispetto alla conclusione del girone di andata (2.496 presenze). La media incassi totale è di € 21.179 (- € 1.399 rispetto lo scorso gennaio).