Basket serie A2/F – Ariano ci prova ma Battipaglia non fa sconti

Battipaglia conferma la sua imbattibilità casalinga contro una Lpa che pur avendo interpretato la gara tatticamente nel modo giusto ha finito per pagare una condizione fisica complessivamente insufficiente. Decisivo come sette giorni fa a Vigarano, il parziale subito nel terzo quarto (17-6) ed i contropiedi delle padrone di casa. Alla fine si conteranno 17 azioni in velocità delle padrone di casa contro le sole quattro di Ariano. La difesa arianese ha provato a limitare Treffers nel pitturato, ma l’olandese ha saputo comunque leggere la gara. Determinante con la sua atipicità, ha aperto il campo alle penetrazioni di Orazzo, Ferretti ed anche di Riccardi, peraltro spuntata dall’arco, in una gara in cui le percentuali nel tiro da tre sono state risibili su entrambi i fronti. Solo sei a referto in casa battipagliese, rotazioni invece spinte per coach Agresti che ha avuto poco da Narviciute, nulla da Chesta, molto da Sarni su entrambi i lati del campo. Volitiva Maggi, concreta Santabarbara, generosa ma non al top Dominguez, fuori per cinque falli al 35’. Rossi è invece uscita alla distanza caricandosi sulle spalle la squadra nell’ultimo quarto. Non è bastato. Mercoledì appuntamento al Pala Cardito (ore 19.30) per provare ad allungare la serie alla “bella”.

PAROLA DI COACH – Coach Agresti è soddisfatto a metà della prestazione delle sue ragazze anche se è conscio del momento non facile che stanno attraversando le leonesse. “Direi che tatticamente non possiamo lamentarci di nulla. Quasi tutte le scelte che abbiamo fatto hanno pagato. Loro hanno dimostrato di avere maggiore condizione nonostante abbiano giocato solo in sei. Abbiamo praticamente giocato sempre a difesa schierata, mentre Battipaglia ha saputo capitalizzare il gioco in contropiede. Non siamo in salute e si vede, ma la nostra è una squadra che sta dando praticamente tutto quello che gli viene richiesto. Riaprire la serie è possibile. Per mercoledì contiamo anche sull’apporto del nostro pubblico e proveremo anche a fare qualcosa di più in attacco. Abbiamo dimostrato di poter vincere e magari potremmo riuscirci evitando qualche soluzione personale di troppo in attacco, poco produttiva proprio alla luce della condizione fisica che non ci assiste”. Infine il plauso per Silvia Sarni autrice di una prova attenta su entrambi i lati del campo: “Ha disputato una buona gara, in difesa ci ha dato molto forse è mancato qualche rimbalzo in più”. Tanti i cambi: “Era inevitabile stante questa forma fisica, ma c’è stato chi è riuscito ad interpretare al meglio la situazione. Santabarbara, ad esempio, che è riuscita in ciò che magari altre sue compagne avevano provato con minor successo”.

 

PB63 LADY BATTIPAGLIA – LPA ARIANO IRPINO: 55-49

PB63 Lady Battipaglia: Orazzo 10, Russo A. n.e., Ferretti 6, Riccardi 11, De Pasquale n.e., Treffers 12, Russo F. 7, Diouf  n.e., Ramò 9, Minali n.e. Coach: Riga

Lpa Ariano Irpino: Santabarbara 9, Aversano n.e., Rossi 10, Albanese n.e., Chesta 2, Maggi 6, Dominguez  4, Mancinelli, Narviciute 5, Sarni 13. Coach: Agresti

Arbitri: Raimondo e Spinelli di Roma

Parziali: (11-12); (23-23); (40-29)