Biglietti in vendita per il Festival “Re di Bronzo”. Ospite d’eccezione, da Colorado, Carmine Faraco

AVELLINO – Biglietti in vendita per la Terza edizione di “cabaRè”, Festival Nazionale di Cabaret – Città di Avellino “Premio Re di Bronzo”.  In pochi giorni già sono stati venduti più di 300 biglietti per assistere alla kermesse che si terrà al Teatro Carlo Gesualdo di Avellino sabato 4 gennaio 2014, alle ore 20.30.

Il biglietto d’ingresso (12euro in platea e 10euro in galleria) può essere acquistato presso il botteghino del Teatro Gesualdo in Piazza Castello (dal martedì al sabato dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20 e la domenica in occasione degli spettacoli). Per maggiori informazioni: 3484563985

La rassegna, ideata e diretta da Umberto Valentino, anche quest’anno si lega al Circuito Bravo Grazie che permetterà al cabarettista vincitore di esibirsi a Roma nella finale del festival BravoGrazie come rappresentante del Premio Re di Bronzo e della Città di Avellino.

L’evento vedrà scontrarsi, a suon di battute, 10 cabarettisti emergenti provenienti da tutto il territorio nazionale. A decretare i due vincitori (Premio Re di Bronzo e Premio della Critica) saranno il pubblico, chiamato a esprimere la propria preferenza su un’apposita scheda consegnata direttamente a inizio serata, e una giuria di qualità composta da rappresentanti di diverse categorie professionali e presieduta da Claudio Calì, presidente del circuito Bravo Grazie.

Ma, come ormai da consuetudine, a fare da padrini ai comici in gara ci saranno ospiti di fama nazionale del mondo del cabaret, del teatro e della musica. Per la terza edizione del “Premio Re di Bronzo” interverranno Salvatore Gisonna (Made in Sud), The Mentalist (Italia’s Got Talent) e come ospite d’eccezione, direttamente da Colorado, Carmine Faraco, l’uomo dei perché.

Di seguito una scheda di presentazione.

Carmine Faraco potrebbe sembrare un cinico ma non è così. Dietro la sua faccia così espressiva, da attore vero, c’è tutta la passione per il lavoro che da una vita porta avanti con successo. Napoletano di origine, ma romano di adozione, sul palco tradisce l’altro suo grande amore: quello per la musica. Non esiste infatti un altro cabarettista così bravo nel suonare tutti i tipi di strumenti. Sentirlo snocciolare brani dagli anni 50 ad oggi è un vero piacere per le orecchie, ascoltare il modo intelligente in cui mette a nudo la fragilità dei testi e i paradossi contenuti nei brani è davvero divertente. Ricca anche l’esperienza radiofonica, tappa fondamentale per ogni artista: Via Asiago tenda F. ed Effetti collaterali su Radiouno e Strada facendo su Radiodue. La televisione, l’ha visto  protagonista in programmi storici come il Sevene Show e La sai l’ultima, Barbecue (regia P. Pingitore). Nel 2007 entra nel cast fisso dei comici del programma Tv Colorado, ed è spesso ospite del Maurizio Costanzo Show. Ed infine il cinema, altra grande passione: I Fichissimi (1981); Mi manda Picone e Il tassinaro (1983); Animali Metropolitani e Se lo scopre Gargiulo (1987), Gratta e vinci (1996), fino al 1999 quando recita in Un uomo per bene. Ma il fiore all’occhiello della sua carriera cinematografica è l’aver recitato a fianco di mostri sacri come Massimo Troisi e Alberto Sordi.

Direttamente dal palcoscenico e dagli schermi di “Made in Sud” arriva Salvatore Gisonna. Nato a Napoli il 13/01/1974, comincia giovanissimo, dal 1989 al 1996 lavora come animatore nei villaggi, dove si distingue subito per le sua capacità di coinvolgimento, di intrattenimento, il suo umorismo e le sue doti canore. Nel mondo dello spettacolo, l’esordio è da attribuirsi al 1990, quando come imitatore partecipa a RAIDUE al programma “Stasera mi butto”. Autore e protagonista dei suoi spettacoli, dal 1997 alla fine del  2004 insieme a Fabio Isaia forma il duo di cabaret “I Cuginetti a sfera” riscuotendo un grande successo televisivo, nazionale e regionale, e di pubblico e critica, vincendo prestigiosi premi di cabaret e calcando le scene dei locali e teatri italiani più prestigiosi. In qualità di monologhista, da Gennaio 2005, si esibisce nel nuovo spettacolo “Come stai?” del quale è anche autore e successivamente scrive anche “Siamo tutti stressati” con il quale sta attualmente girando l’Italia. Salvatore parla della sua vita da bancario napoletano, dove analizza il suo rapporto con i clienti con i suoi aspetti frenetici e le sue vicissitudini, senza tralasciare però il pettegolezzo spicciolo, il gossip, la politica e la notizia da prima pagina…Nello spettacolo sicuramente si apprezza il ritmo a volte incalzante a volte attoriale e gli straordinari  tempi comici dell’artista. Sul finire entra in scena l’ormai noto Dj Galeazzo, personaggio nato dalla fantasia di Salvatore Gisonna e soprattutto dalla sua grande cultura musicale.

Ha stupito il pubblico di tutta l’Italia con le sue “previsioni” paranormali nella trasmissione Italia’s Got Talent. Salvatore Leone, numerologo e artista, si è fatto conoscere al pubblico già nel 2005 con le sue partecipazioni alla trasmissione “Forum” come esperto del gioco del Lotto. Ma la sua dote più straordinaria è quella di riuscire a conteggiare numeri e lettere in pochissimi secondi. Record che gli è valso la partecipazione al “Maurizio Costanzo Show” e alla recente edizione di “Italia’s Got Talent” dove ha stupito e impressionato i giudici Maria De Filippi, Rudy Zerbi e Gerry Scotti, portando a casa tre si. Un talento coltivato dall’età di cinque anni, ai tempi della scuola. Talento e tantissimo esercizio grazie ai quali Leone sta riscuotendo un enorme successo in tutta Italia. Oltre all’abilità di contare numeri e lettere il Mentalista ha tantissime altre capacità straordinarie che svelerà al pubblico durante il suo intervento.