La maggiore peculiarità delle nuove piattaforme virtuali (Facebook, Twitter) è quella di trasmettere notizie con incredibile immediatezza da qualsiasi parte del mondo. L’Ala/Centro della Sidigas Avellino, Chevon Troutman, ha annunciato di essere partito per Monaco, pronto per firmare con la società tedesca, proprio attraverso la sua pagina Twitter. Una foto del biglietto aereo, che da Napoli lo avrebbe portato nella città del Bayern, ha confermato quanto lo statunitense aveva affermato. Non c’è da meravigliarsi, dunque, se la maggior parte dei tifosi sia rimasta a “bocca aperta”, appresa questa notizia, dal momento che le premesse erano state ottimali, quest’annata: la conferma della stragrande maggioranza del Roster dello scorso anno, le magistrali prestazioni negli incontri pre-campionato, il nuovo sponsor che avrebbe dovuto garantire anche un innesto economico. Evidentemente, in casa Scandone, tranquillità e sicurezza sono due parole che non sono all’ordine del giorno. E così, una dopo l’altra, sono arrivate le schiaccianti “sconfitte”, sia in campo che fuori: l’addio di Szymon Szewczyk, che “in extremis” ha firmato con Venezia, per motivi economici personali; la prima disfatta stagionale della Sidigas in quel di Ancona contro Montegranaro; e adesso la notizia della perdita di uno dei pezzi da novanta della compagine irpina. Senza nulla togliere al valore di Johnson, Soloperto e Golemac, ma le caratteristiche dello statunitense lo elevavano ad essere uno dei migliori giocatori del campionato. La sua assenza, in sostanza, graverà sulle prestazioni generali della squadra. C’è da chiedersi come si comporterà la società in questo clima. Continuerà ad assumere un atteggiamento passivo di fronte a queste pessime notizie, o inizierà a mobilitarsi per dare una mano alla squadra ed ai tifosi? Manca ancora l’ufficialità della notizia, ma le aspettative non sono di certo promettenti. Non rimane che affidarsi alle competenze dei dirigenti avellinesi, sperando di non dover cadere di nuovo nel caos amministrativo ed economico dello scorso anno.

Fra San