Event Tkd “Limitless”, buona anche la seconda.  Ancora un successo per la manifestazione, organizzata dal Maestro Alfonso Iuliano in qualità di delegato provinciale Fita, nata per promuovere la conoscenza e la diffusione del taekwondo su tutto il territorio. Obiettivo pienamente raggiunto: tante, infatti, le società campane, per un totale di 140 giovanissimi atleti, giunte in Irpinia per prendere parte allo stage di combattimenti. E tantissimi anche gli spettatori assiepati sulle gradinate del Palazzetto dello sport del paese irpino. Impeccabile come sempre l’organizzazione della kermesse, curata dallo staff dell’Asd Taekwondo Avellino e da un gruppo di genitori entusiasti, sempre vicini alla squadra biancoverde: un gruppo vincente, e non solo sul tatami.

«Una bellissima giornata di sport, ricca di soddisfazioni sotto tutti i punti di vista – dichiara Iuliano –. Anche quest’anno abbiamo avuto molte adesioni da parte delle società amiche, e tutto si è svolto nel migliore dei modi. Per questo devo ringraziare innanzitutto l’amministrazione comunale di Grottolella che ci ha concesso, a titolo gratuito, l’uso del palazzetto, poi i miei colleghi Maestri che accettano sempre volentieri l’invito a questi stage e il Presidente del Coni Provinciale Giuseppe Saviano, presente nonostante i numerosi impegni. In ultimo, ma non per importanza, devo dire grazie ai miei ragazzi e alle loro famiglie. Senza il loro aiuto sarebbe stato impossibile realizzare questo evento, pulire e allestire il palazzetto, montare e smontare i tatami, far sentire gli ospiti come se fossero a casa loro. Sicuramente un’esperienza da ripetere».

Intanto gli atleti dell’Asd Taekwondo Avellino saranno impegnati con gli esami di cintura colorata, il 29 giugno, al PalaCountry di Picarelli, che ospiterà, nella stessa giornata, anche gli esami di cintura nera regionali.

Prima di godersi le meritate vacanze, però, dal 5 al 7 luglio i lupi dell’Asd Taekwondo Avellino si sposteranno a Martano (Le), per l’International Grecia Salentina.

«Speriamo di portare a casa tante medaglie – conclude Iuliano – per chiudere in bellezza un anno agonistico ricco di vittorie e gratificazioni»