Rifinitura al “Partenio-Lombardi” per la Calcio Avellino SSD, poi pranzo in hotel ed a seguire subito la partenza in direzione Gubbio: al “Barbetti” i biancoverdi giocheranno la seconda semifinale della Poule-Scudetto (ore 18.30), che vedrà Morero e compagni contrapposti alla Pergolettese, vincitrice del girone D di LND.

 

“Si tratterà sicuramente di una partita di livello – commenta mister Giovanni Bucarodopotutto in questa fase finale arrivano formazioni che hanno dominato i rispettivi gironi, le migliori quattro della D. La Pergolettese è una squadra di prima fascia, la sfida sarà importante ma noi ci teniamo a fare bella figura”.

 

Sulla condizione dei suoi: “arriviamo bene a questo appuntamento. Certo, magari non c’è più quella tensione percepibile fino a qualche settimana fa, ma faremo di tutto per alzare la concentrazione in queste 24 ore che ci separano dalla gara. Sotto il profilo fisico, al netto di qualche acciacco, la rosa è a disposizione. Mancherà Gerbaudo per via delle due giornate di squalifica ed è probabile che ripartirà Lagomarsini in porta perché Viscovo avverte ancora fastidio all’inserzione della coscia”.

 

“Vincere lo scudetto – conclude Bucarosarebbe un’ulteriore soddisfazione dopo un’annata di grandi sacrifici che però è culminata con un grande risultato. Noi ci proveremo”

 

“La Poule è un’emozione unica – gli fa eco il centrocampista Kelvin Matutespecialmente con questa maglia che ogni volta regala sensazioni incredibili. Stanchi? Un po’ sì ma abbiamo l’umore altissimo. Vincere aiuta a vincere e non vogliamo fermarci”.

 

Due ore prima, alle ore 16, Cesena e Lecco si sfideranno nella prima semifinale scudetto. Le vincitrici si affronteranno al “Curi” di Perugia domenica 2 giugno, partita in diretta su Repubblica TV.