Un ricordo indelebile quello che Alberto Matarazzo ha lasciato nel mondo della pallavolo e la testimonianza è stato il grande entusiasmo e affetto per la seconda edizione del “Diver-T9”, la manifestazione ideata e curata dalla famiglia Matarazzo e dalla Green Volley per ricordare mister Tosco nel giorno del suo 39° compleanno. Numeri importanti per una manifestazione che cresce anno dopo anno e che punta a diventare punto di riferimento non solo sul panorama provinciale ma anche regionale. Fin dalle 9 della mattina sono iniziati ad accorrere in massa i piccoli atleti per cimentarsi nel volley s3 diviso per categorie: white, green e red. Ben 6 le società che hanno partecipato in piazza Umberto I ad Atripalda. Oltre alla Green Volley hanno risposto presente la Wessica Pallavolo Avellino, l’Asd Cesinali, la S.G. Volley, l’Interserinese volley e l’Asd Ariano per un totale di 115 atlete/i che si sono sfidate. Ma il Diver – T9 non è soltanto volley s3, infatti si sono potuti cimentare in un circuito anche i piccolissimi di 4 e 5 anni, fascia di età su cui punta molto la Green Volley. Una giornata di sport che ha visto essere presente quel clima di amore tra tutti i partecipanti che sicuramente avrà fatto strizzare gli occhi a mister Tosco che avrà sicuramente ammirato da lassù la bellezza dello stare insieme divertendosi. Anche per chi si è trovato di passaggio per Atripalda non ha potuto esimersi nel fermarsi e constatare la bellezza e l’innocenza dei bambini e in questo clima anche il maltempo ha dovuto alzare bandiera bianca! Molto soddisfatto della riuscita della manifestazione Alessandro Matarazzo: “non ci aspettavamo tutta questa partecipazione e il nostro messaggio è lo stesso che avrebbe lanciato Alberto e cioè quello di una condivisione massima non solo pallavolistica ma sportiva. Era un suo desiderio organizzare questa manifestazione e siamo al secondo anno e in crescendo. Noi puntiamo sempre in alto, sappiamo che dobbiamo lavorare tantissimo ma puntiamo ad un coinvolgimento di tipo regionale”.