Di Laura Melzini
Dopo le abbuffate di Pasqua e Pasquetta ci tocca tristemente fare i conti con la bilancia, che segnerà l’inevitabile aumento di peso dopo la lunga maratona gastronomica. E da qui ecco l’inizio di miracolose diete che molto spesso hanno la durata di una stagione. Perché? la risposta la troviamo proprio nel termine DIETA.
La maggior parte delle persone intende il “mettersi a dieta” come un periodo di completa restrizione, come punizione, quindi ci si priva di tutti gli sfizi, e spesso totalmente dei carboidrati.
Terminato il periodo di “dieta”, invece, prontamente si torna alle vecchie abitudini alimentari, dimenticando che proprio quelle ci hanno reso in sovrappeso. L’inevitabile conseguenza sarà tornare al peso precedente.
Questo è il principale motivo per il quale le diete drastiche e coercitive non funzionano! “Mettersi a dieta” è un’operazione fallimentare e inutile nella stragrande maggioranza dei casi, soprattutto se la pratica è accompagnata da lunghi digiuni. Diversi studi dimostrano infatti che, nell’arco dei sei mesi successivi, il peso perduto in seguito ad un regime alimentare scorretto e squilibrato sarà inesorabilmente ripreso.

La chiave del successo è innanzitutto modificare le proprie abitudini alimentari, facendosi aiutare da uno schema alimentare iniziale che possa far capire cosa significa mangiar sano in porzioni giuste, senza mortificanti privazioni. Il secondo passo è mantenere il peso raggiunto e fare propri i giusti atteggiamenti per poi riuscire a mangiare in maniera sana e naturale anche da soli.
A questo proposito ecco qualche consiglio utile:
– Preferite un’alimentazione varia, ricca di Frutta e verdura fresche che aiutano ad eliminare la ritenzione idrica, legumi e cereali anche integrali, importanti per sconfiggere il senso di fame. La fame è una sensazione molto spiacevole che spesso causa l’abbandono delle ‘diete’. Pesci, frutta secca, alimenti ricchi di acidi grassi ‘buoni’ che aiutano a diminuire i livelli di trigliceridi e colesterolo nel sangue.
_ Evitate bevande zuccherate e alcolici. Si tratta di fonti di calorie aggiuntive che aumentano l’apporto calorico della giornata. Quindi concedersele solo nel weekend!
_ Evitate di acquistare junk food. Se la vostra dispensa è piena di cibi salutari sarà più semplice evitare pericolose tentazioni.
_ Fate attività fisica. Dimagrire è una questione di bilancio energetico: solo se le calorie bruciate con le attività quotidiane superano quelle introdotte con il cibo si può perdere peso. L’ideale sarebbe dedicare un’ora al giorno al movimento, ma possono bastare anche 40-50 minuti al giorno per 3 giorni alla settimana. Attenzione anche a ciò che si mangia prima e dopo l’allenamento!
Prima di iniziare una qualsiasi attività fisica, a pranzo, è importante consumare un pasto che contenga anche una porzione di carboidrati, importante per assicurarsi le energie necessarie per affrontare lo sforzo fisico. Se si pratica attività fisica la sera, assicurarsi uno spuntino a base di frutta, 1-2 ore prima dell’attività.
Dopo aver terminato l’allenamento, è meglio far riposare il nostro organismo per almeno un’ora, concentrandoci subito soprattutto sul reidratarsi. A cena l’ideale è reintegrare le proteine attraverso carne, pesce o legumi accompagnate con verdura, importante per colmare il fabbisogno di sali minerali e vitamine.
_ Non siate troppo esigenti con voi stessi. Fissare obiettivi troppo ambiziosi può essere demoralizzante nel momento in cui non vengono raggiunti. Meglio procedere gradualmente, non scoraggiarsi e mantenere il risultato acquisito per sempre anche se si discosta da quello inizialmente auspicato. Per fare questo è utile monitorare il proprio peso tre quattro volte al mese in modo da controllare le piccole oscillazioni.
Ringraziamo la Dott.ssa per gli utili consigli e come lei stessa ci suggeriva, ricordiamo di approfittare delle belle giornate per iniziare a muoverci di più e fare sport, non solo per dimagrire, ma per il nostro benessere psico – fisico. Allenamento e alimentazione camminano di pari passo. È bene farsi seguire se i chili in eccesso dovessero essere troppi o ci rendiamo conto che abbiamo abitudini errate troppo radicate. Esistono sicuramente delle linee generali per perdere peso, ma non dimentichiamo che ogni organismo è diverso dall’altro e i migliori risultati li otteniamo con un programma alimentare e di allenamento studiato su misura!
Invitiamo inoltre a scegliere un luogo: ok alle lunghe camminate al parco, la corsetta domenicale, ma è stimolante programmare con un esperto e in una palestra accogliente, il proprio allenamento. Porsi obiettivi a breve, medio e lungo termine e conoscere il proprio punto di partenza, il proprio stato di salute e di forma fisica.
Quando si ha qualche chilo di troppo può non essere semplice fare sport. Infatti l’aerobica o la corsa risultano attività ad alto impatto e possono infiammare le articolazioni. Questo può farti perdere motivazione e magari spingerti a lasciar perdere. Perciò, sarebbe meglio iniziare con la bici, la cyclette o la camminata. Con questi sport, infatti, vengono meno sollecitate le articolazioni, con il rischio infortuni che diminuisce. É importante procedere per gradi, senza voler ottenere tutto e subito e senza stress psico- fisico che potrebbe farci ottenere il risultato opposto rispetto alle nostre aspettative. Non si può pensare di diventare un maratoneta dall’oggi al domani. Iniziare da un allenamento leggero che poi potrai incrementare con il tuo miglioramento fisico. Ad esempio, parti salendo sulla bicicletta tre volte a settimana per mezz’ora, aumentando poi con il passare del tempo. Sarebbe inoltre importante affiancare degli esercizi di potenziamento muscolare. La prossima settimana parleremo di workout da poter gestire da soli, intanto …COMINCIATE a MUOVERVI e a operare piccoli accorgimenti quotidiani!!!

angelaruggiero82@gmail.com
Cell.: 339 12 31 776
Angela Ruggiero , Esperto in A.F.A (Attività Fisica Adattata),
Presidente Associazione Culturale Irpinia Art Music Academy,
Vocal Coach e E.M.T Estill Voice Training, Mental Coach, Esperto in Musicoterapia,
Master Practitioner, Life Coach Professionista, Coach Giusto perso per Sempre.