Quella che si celebra domani, domenica 12 maggio 2019, alle ore 9,30, presso il Teatro Sociale “A. Giuffrè” di via Guicciardini (Centro Sociale) di Battipaglia, è la 105° assemblea ordinaria di quella che nacque il 10 maggio 1914, come Cassa Agraria di Prestiti di Battipaglia, ad opera di 42 agricoltori di una frazione che allora non era nemmeno Comune (Battipaglia comune nasce nel 1929). Da allora è stata una crescita pressoché costante che l’hanno portata nel tempo a divenire la Banca di Credito Cooperativo più grande della Campania e una delle maggiori del Mezzogiorno.

 

Ma l’Assemblea di domenica è anche la prima Assemblea dopo la firma del “contratto di coesione” con il Gruppo Bancario Iccrea che riunisce 142 Bcc italiane e rappresenta il quarto gruppo bancario italiano.

 

Nel corso dell’Assemblea sarà consegnato ai soci anche uno speciale Bilancio di Coerenza, per sottolineare con numeri concreti la fedeltà ai Valori propri della cooperazione di credito. Come, ad esempio, il “fatto” di distribuire circa 1,5 milioni di euro al mese per beni e servizi sul nostro territorio, o l’aver erogato i suoi “impieghi”, nella quasi totalità, a famiglie o imprese che operano nei 44 comuni di competenza, o l’aver contribuito con quasi 180.000 euro ad attività del terzo settore.

 

L’Assemblea sarà chiamata ad approvare il Bilancio 2018 che si chiude con un Attivo di più di 1,2 miliardi e Utili per 1,5 milioni. All’Ordine del Giorno anche l’elezione del nuovo Consiglio di Amministrazione.

 

Il tema che caratterizzerà l’assise è: “Curiosità, Creatività, Comunicazione per vivere il cambiamento”. “E’ un invito forte a tutti i nostri Soci ad essere protagonisti di questa esperienza cooperativa, ma è anche – dichiara il presidente di Banca Campania Centro, Silvio Petrone – un appello a tutto il nostro territorio, alle imprese, alle associazioni di categoria, alle istituzioni. Dobbiamo tutti fare dei passi avanti, sfruttando poi alcune delle nostre caratteristiche naturali, come la curiosità e la creatività. E dobbiamo comunicare, far passare idee, contenuti e risultati per mettere in comune e creare nuove sinergie. L’obiettivo è costruire per creare benessere. E il benessere passa anche attraverso il lavoro”.

 

E in Assemblea sarà anche annunciata la decisione del Consiglio di Amministrazione di Banca Campania Centro, di bandire una nuova selezione per 5 posti di lavoro per giovani laureati, soci o figli di soci di Banca Campania Centro. “Il progetto non a caso si chiama Talentia – annuncia il presidente – cerchiamo talenti da inserire nella nostra struttura. Talentia segue di tre anni un analogo bando con il quale abbiamo assunto altri 5 giovani. Vogliamo anche in questo caso essere di esempio per evitare che i nostri giovani siano costretti a partire per affermarsi”.

Banca Campania Centro è la più grande tra le Bcc della Campania e una delle maggiori del Mezzogiorno

7367 soci (31/12/2018 – oggi quasi 8000)

26 sportelli

44 comuni di competenza nelle province di Salerno e Avellino

37.000 clienti

101 milioni di Patrimonio

626 milioni di raccolta

387 milioni di impieghi

180.000 euro distribuiti per attività del terzo settore