“In principio era il verbo che creò le cose chiamandole per nome. Ma tutto era buio e allora fu il colore che riempì le forme, e diede il celeste al cielo e il verde ai prati e l’oro alla terra. E il rosa alla carne. Poi la dannazione strazio’ le forme e finalmente fummo cacciati dal paradiso terrestre, per scoprire che tutti insieme tornavamo a essere Dio.

Ecco che gli esseri di Stefania Sabatino prendono vita grazie ai suoi pennelli che creano spazi e mondi sulla tela, dove le emozioni esplodono come big bang attraverso le campiture di colore, che a volte accarezzano, altre lacerano i corpi. Sullo sfondo, spesso astratto, si colgono allusioni a spunti naturalistici. Ricordi? Reminescenze? I forti cromatismi, poi, sono, forse, il tentativo di un moderno “cavaliere rosa” di pensare a luoghi fantastici polisemantici. Desiderio o nostalgia dell’eterno? O semplicemente la voglia di giocare a fare dio?” M.Testa

Biografia:

Stefania Sabatino artista e docente di Disegno e Storia dell’Arte, si diploma in Grafica Pubblicitaria e Fotografia e allieva del M° C. Di Ruggiero consegue la Laurea in Pittura con il massimo dei voti presso l’Accademia delle Belle Arti di Napoli; si specializza poi in Arti Visive e Discipline dello spettacolo presso la stessa Accademia.

Durante la sua vita artistica, affianca all’attività di pittrice quella d’illustratrice, realizzando illustrazioni e copertine per varie pubblicazioni, designer, scenografa, performer.

Negli anni, la sua ricerca artistica, si è evoluta e si è arricchita di nuovi mezzi espressivi. Nel suo lavoro si combinano spesso la scultura, la pittura e la scrittura creativa. Inoltre si cimenta anche in performances di body painting eseguite dal vivo, nella creazione di istallazioni e di video d’artista.

Inizia il suo percorso espositivo nel 1985, tra le mostre collettive si evidenzia la partecipazione al Padiglione Campano della 54 Biennale di Venezia, ancora alla 1° e 2° Biennale Internazionale d’Arte Contemporanea di Salerno, allo “CHEAP festival” street poster art a Bologna; varie le presenze ad esposizioni presso il Giffoni Film Festival, tra cui l’ultima in ordine di tempo “Forever Young”. Tra le mostre personali ricordiamo “a IMMAGINE e SOMIGLIANZA” evidenze della fisicità comunicante, presso Pinacoteca Provinciale di Salerno; “LIVING IN A BOX” presso Galleria Mediterranea a Napoli; “Corpi come Anime vaganti” MATERIE 3 presso Fornace Falcone.

Ha partecipato alla fiera del libro d’artista a Barcellona, realizzando di qui in poi vari libri d’artista. Molti i critici ed i giornalisti che l’hanno recensita, tra questi A. Calabrese, M. Maiorino,V. Sgarbi. I suoi lavori sono presenti in collezioni pubbliche e private sia in Italia che all’estero.

FB https://www.facebook.com/ArteStefaniaArte

IG https://www.instagram.com/stefysaba04/

Vernissage con l’artista: giovedì 02 maggio ore 19:00 – 20:00

La opere di Stefania Sabatino saranno esposte al Graal dal 02 maggio fino al 05 giugno 2019. Il Graal è ubicato in una chiesa sconsacrata del 1080 dC.

La mostra è visitabile presso il Graal dal martedì alla domenica, dalle ore 18:00 in poi.

Ingresso: libero.

Curatore artistico: Rosario Lambiase

rosario.bruce.lambiase@gmail.com

Graal club and restaurant

Via Sant’Angelo in Grotta 3

Nocera Inferiore, (SA)

tel. 081 18216086 cel. 338 413 6306

https://www.facebook.com/ristorantegraal/

http://www.ristorantegraal.it/