Il Gruppo BPER ha pubblicato nei giorni scorsi il Bilancio di Sostenibilità consolidato che illustra, con riferimento all’esercizio 2018, le azioni riguardanti la riduzione degli impatti ambientali, la gestione del personale, i ritorni su società e territorio, la tutela dei diritti umani e la lotta alla corruzione. Nel 2018 la ricchezza generata dal Gruppo BPER è aumentata di oltre il 30%, raggiungendo quasi i due miliardi di euro, di cui il 75% è stato redistribuito in varie forme alla collettività. Il Bilancio di Sostenibilità consolidato descrive come BPER amplifica gli impatti positivi sulla società, riduce quelli negativi sull’ambiente, supporta le imprese in percorsi di crescita e innovazione e crea benefici per tutti gli stakeholder in un’ottica di medio-lungo periodo. I temi affrontati nel documento sono numerosi: la gestione del personale con un focus sulle pari opportunità in azienda, il miglioramento della qualità del lavoro e della vita degli 11.648 dipendenti, i prodotti etici e green, la riduzione degli impatti ambientali grazie a progetti di mobilità sostenibile, efficientamento energetico e riduzione dell’utilizzo di carta, e inoltre le numerose collaborazioni con scuole, università e altre istituzioni. Ecco alcuni numeri significativi: sono donne il 44% dei dipendenti e il 47% dei Consiglieri di Amministrazione; sono nove gli impianti fotovoltaici del Gruppo che hanno contribuito al fabbisogno energetico che, per quel che riguarda l’energia elettrica, è coperto per l’88% con energia rinnovabile; il 100% dei rifiuti cartacei e il 99% dei rifiuti totali viene inviato al recupero; il Gruppo BPER ha erogato al territorio di riferimento 5,8 milioni di euro in progetti e iniziative collegati in particolare al mondo giovanile; i ragazzi coinvolti in progetti di valenza sociale sono stati 56.000.

Nel 2018, inoltre, il Gruppo è stato in grado di evitare l’immissione in atmosfera di ben 31.341 tonnellate di CO2e: ciò equivale a piantumare un bosco grande come 64 campi da calcio.

L’Amministratore delegato di BPER Banca Alessandro Vandelli ha commentato: “Nel 2018 si è svolto il lavoro preparatorio del nuovo Piano Industriale BPER 2021, recentemente presentato al mercato, che comprende per la prima volta, oltre agli obiettivi economici, anche alcuni progetti di sostenibilità del Gruppo. La loro realizzazione rappresenta una sfida economica e sociale che si può vincere solo con un atteggiamento perseverante e dinamico, ponendosi obiettivi concreti e misurabili. Nel Bilancio di Sostenibilità consolidato sono appunto descritti i progetti in alcuni ambiti importanti, accompagnati dalla rendicontazione rispetto agli obiettivi che ci siamo posti in passato e dalla condivisione di quelli futuri. Questa, a nostro avviso, è la modalità giusta di operare, proseguendo con grande determinazione lungo il percorso che abbiamo avviato”.