PILLOLE DEL LUNEDI RUBRICA A CURA DI Angela Ruggiero www.gazzettadellirpinia.it

Sfatiamo il mito : “è colpa degli altri… !” La meravigliosa legge di CAUSA – EFFETTO

Ciò che stiamo vivendo oggi è la conseguenza di ciò che abbiamo fatto e pensato ieri. Gli effetti delle nostre azioni si manifestano quando le circostanze esteriori lo permettono. Possono passare anche anni (e addirittura vite intere!) prima che si manifestino e per questo solitamente non li riconosciamo come effetti di qualcosa messa in moto da noi stessi, e attribuiamo al caso o alla fortuna (o sfortuna) ciò che ci accade. La legge di causa ed effetto è una legge cosmica inderogabile, come quella di gravità, tuttavia così com’è possibile alleggerire le conseguenze della legge di gravità usando un paracadute si possono anche alleggerire le conseguenze delle “cause” da noi stessi create nel passato.

– Esiste un “paracadute” anche per la legge di causa ed effetto? Un “paracadute” che ci permetta di alleggerire le conseguenze di questa Legge?

Qui il paracadute è la presa di coscienza.

– Presa di coscienza di che cosa?

Del fatto che sicuramente si producono effetti negativi quando si reagisce istintivamente, perché la reazione “istintiva” è dettata dai condizionamenti e convinzioni presenti nell’inconscio, che agiscono a nostra insaputa poiché la mente conscia riesce a gestire soltanto l’informazione che ci perviene da 40 nervi ogni secondo mentre la mente inconscia gestisce 40 milioni di impulsi al secondo. La mente inconscia è un milione di volte più potente della mente conscia! In pratica la mente conscia gestisce solo il 5% della nostra vita, il resto è gestito dall’inconscio. Questo significa che il 95% della nostra vita è gestito da programmazioni e condizionamenti che noi ignoriamo completamente.

Ora, una volta presa coscienza degli effetti negativi che si producono quando agiamo “istintivamente” (e questo avviene nel 95% della nostra vita!) saremo sicuramente indotti a voler cambiare. Ma come?

Abbandonare il punto di vista dell’ego significa cambiare piano, elevare la nostra frequenza dal piano dell’egoismo a quello “spirituale”; dal piano della visione duale del mondo al piano della visione globale dell’universo; dal piano dell’ego al piano dell’Essenza che ci anima.

Riconoscere che il presente è una conseguenza del passato ci permette inoltre di responsabilizzarci invece di continuare a incolpare l’altro, la vita o la sfortuna di quel che ci accade.

Se adesso, nel presente, stiamo ponendo le basi del nostro futuro, quale futuro ci aspetta?

Lo diceva anche Albert Einstein “Non si possono risolvere i problemi a partire dallo stesso piano in cui sono stati creati.”

Spunto di riflessione:

– Riconosci qualcosa in te che ti dà fastidio e che vorresti cambiare? A chi l’attribuisci? Riesci a risalire all’origine? Perché ti dà fastidio?

“Che ci piaccia o no, siamo noi la causa di noi stessi.

Nascendo in questo mondo, cadiamo nell’illusione dei sensi; crediamo a ciò che appare. Ignoriamo che siamo ciechi e sordi.

Allora ci assale la paura e dimentichiamo che siamo divini, che possiamo modificare il corso degli eventi.

Non è la materia che genera il pensiero. È il pensiero che genera la materia.”

(Giordano Bruno)

Angela Ruggiero , Esperto in A.F.A (Attività Fisica Adattata),

Presidente Associazione Culturale Irpinia Art Music Academy,

Vocal Coach e E.M.T Estill Voice Training, Mental Coach,

Esperto in Musicoterapia,

Master Practitioner, Life Coach Professionista,

Coach Giusto perso per Sempre.Socio UsAcli